mercoledì 30 novembre 2011

[Renzo Samaritani] Germania: Atlante scolastico con le scie chimiche




via Byline

Ecco gli screenshot più significativi del video con relativa traduzione:







Kondensstreifen - Kondensstreifen disvergierend - Wolken
Le scie di condensazione - scie divergenti - nuvole











Die hohe Dichte der Flugbewegungen über Westeuropa macht sich im Satellitenbild durch ein engmaschiges Netz von Kondensstreifen über dem Ärmelkanal und den angrenzenden Landflächen bemerkbar. Bei geeigneter Wetterlage können sich Kondenstreifen in der Breite stark ausdehnen und bei längerem Bestehen die Sonneneinstrahlung in der Summe teils deutlich reduzieren. Dieser Effekt ist in den Schattenbildern der Kondensstreifen deutlich zu erkennen.

[Renzo Samaritani] Il Festival di Natale a Prato


via Byline

Il Festival di Natale a PratoIl Festival di Natale a Prato: da giovedì 8 al 30 dicembre 2011 alla parrocchia di Sant'Agostino.

Un festival denso di appuntamenti per offrire al pubblico toscano grande musica emozionante. Con il patrocinio della Regione Toscana e il contributo delle Circoscrizioni Centro, Est e Sud del Comune di Prato e del Comune di Carmignano.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Programmi dettagliati sul sito web segnalato.

10 Dicembre
- I Cantori di Lorenzo, direttore Filippo Bressan Prato,
presso la Chiesa di Sant'Agostino, ore 21.15
Musiche di T.L.de Victoria, A.Lotti, G.P.da Palestrina

I prossimi appuntamenti: 17, 24, 26, 27, 28, 29 e 30 Dicembre

Parrocchia S.Agostino
Piazza Sant'Agostino, 19, 59100
Prato PO

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Villaggio di Babbo Natale a Trezzo sull’Adda


via Byline

Stella di NataleIl giorno dell'immacolata, a Trezzo sull'Adda, la centralissima Piazza Libertà e le vie limitrofe vengono addobbate a festa accogliendo i visitatori con tutti i negozi aperti.

Dentro la piazza, il Comune allestisce il "Villaggio di Babbo Natale" con le caratteristiche casette in legno e nelle vie, mentre altri cinquanta creartisti occupano ogni spazio disponibile.

Un allegro trenino natalizio circola in tutta la cittadina portando i visitatori dai parcheggi al centro, il pony con calessi scarrozza in giro i più piccoli e diversi punti musica allietano il pubblico.

Per tutta la giornata, inoltre, i negozi preparano leccornie natalizie e nel pomeriggio suonano i zampognari.

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Corso di Cucina VegAnic

Associazione Coscienza e Salute
Via Desenzano 8
20146 - MILANO
Tel. 02-48712963 (dalle 14.00 alle 22.00)
www.coscienzasalute.it


[Renzo Samaritani] Renzo Samaritani Editore

Inviate i Vostri manoscritti a
Info:
e cliccare su "Jagannath Edizioni".
Buon lavoro.
Renzo

Renzo Samaritani presenta: Ricette Vegetariane Lampo al Microonde, una Produzione RKC-YogaNetwork AM1503 KHz - prime due puntate

Puntata 1
Delizia di Radiccio alle Noci


Bruschetta ai tre colori

---

[Renzo Samaritani] Google News: Post diffamatori: la responsabilità è sempre dei lettori

Google News
Tom's Hardware Guide - ‎27 minuti fa‎
La Cassazione sostiene che i direttori delle testate online non possono essere considerati responsabili dei post diffamatori dei lettori. Ribadita la differenza tra testate online e cartacee. La norma penale che punisce l'omesso controllo non è stata ...
Le riviste on-line non sono responsabili dei commenti diffamatori ... Leggi Oggi - Quotidiano di Informazione Giuridica
tutte le notizie (18) »



Sfoglia tutte le notizie di oggi su Google News

martedì 29 novembre 2011

[Renzo Samaritani] Cucinato da me pochi minuti fa

[gallery]
Photo by Massimiliano Deliso
Se volete maggiori informazioni sul procedimento e/o quantità scrivetemi.
Renzo

[Renzo Samaritani] continua "Ascoltare"





Il suo volto era la mappa del suo viaggio
sulla terra e le linee correvano sulle guance e sulla
fronte come i fiumi attraverso la terra. Compresi che
questo era l'aspetto del Nonno durante i suoi ultimi
giorni su Madre Terra quando era un due-gambe. I suoi
profondi occhi marrone scuro traboccavano di
conoscenza dell'energia delle Antiche Tradizioni. Quei
dolci laghi di saggezza mi hanno insegnato molte cose
nel corso degli anni, mentre la figura alta e sottile
di Nonno Spirito mi chiamava e mi guidava attraverso
una visione dopo l'altra.
La prima volta che l'energia di Nonno Spirito mi ha
chiamato al piano della visione, mi ha parlato della
nascita di un bambino, il suo nipotino, quando tutti
vivevano come una famiglia su Madre Terra e con il
tempo, attraverso innumerevoli visioni, mi sono state
mostrate le Antiche Tradizioni attraverso gli occhi di
un ragazzo e la saggezza di un Anziano, Nonno Spirito.
Io condividerò con voi queste visioni e la conoscenza
di Nonno Spirito, cominciando con la prima, la nascita
del suo pronipote e in seguito aprirò il mio cuore e
vi inviterò a comprendere molte cerimonie e rituali
potenti e antichi; tutto ciò che chiedo è che voi
onoriate la mia fiducia.

[Renzo Samaritani] Ascoltare





Molto, molto tempo fa, sono passate molte lune da
allora, tutta la gente era un solo popolo, tutti erano
liberi e vivevano in armonia, comprendendo il potere
del Creatore, la Sorgente dell'Energia e lo spirito.
Era un tempo molto molto lontano, molto prima della
guerra con gli spagnoli, molto prima che l'occidente
fosse perduto o le guerre mondiali cominciassero.
Questo tempo di cui parlo, amici miei, risale all'alba
dei due-gambe, quando io e voi ci capivamo
reciprocamente e con la nostra grande Madre, la Terra.
Con il tempo si sono verificati dei cambiamenti e la
gente si è persa, allontanandosi dal sentiero
spirituale. I due-gambe divisero la Famiglia in
gruppi, tribù, razze e nazioni e allora iniziò la
battaglia nel cuore di molte persone, contro se
stesse. Il collegamento di energia andò perduto e lo
spirito venne ignorato, la vita spirituale venne
abbandonata, la mente e le abilità fisiche del corpo
divennero la cosa più importante.
Molti due-gambe in nord e sud America, il Popolo
Nativo, conservarono le Antiche Tradizioni e
comprendevano ancora il potere onnipotente del
Creatore e della Sorgente di Energia. Continuavano ad
ascoltare e a parlare con Madre Terra, e sebbene anche
loro fossero divisi non avevano dimenticato le vere
Energie.

[Renzo Samaritani] da: Marzia

ciao Renzo,
se puoi rendere pubblico il mio indirizzo Facebook nel caso qualcuno volesse contattarmi
soprattutto per collaborare al gruppo
"Libri - Letture"
da me creato:
Ti abbraccio, Marzia Giulianni

[Renzo Samaritani] contattare Renzo Samaritani con Posta Certificata

domenica 27 novembre 2011

[Renzo Samaritani] oggi

[gallery]

[Renzo Samaritani] Painting...

[Renzo Samaritani] Opus Alchymicum di Lolita Timofeeva a Taormina. Con Valerio Manfredi

 
"Opus Alchymicum" di Lolita Timofeeva a Taormina. Con Valerio Manfredi
 

1 dicembre 2011

alle ore 18.30 a Taormina nella sala Giovanni de Giovanni della Biblioteca Comunale S. Agostino (Piazza IX aprile) sarà inaugurata mostra "Opus Alchymicum" di Lolita Timofeeva, artista lettone da anni residente a Bologna.

Suo progetto "Opus Alchymicum" è stato esposto con successo in IV Biennale di Arte Contemporanea di Mosca che ha chiuso i battenti il 30 di ottobre di quest'anno.

Dal 1 al 17 dicembre 2011 parte di questo progetto sarà ospitata a Taormina. Ad inaugurare la mostra verrà Valerio Massimo Manfredi, archeologo e scrittore.

Orari di apertura: 10.30 – 13.00 16.00 – 19.00

sabato 26 novembre 2011

[Renzo Samaritani] Edizioni "il Campano": Finalmente in Italia il best-seller che ha venduto oltre 140.000 copie nel Regno Unito Uscita Dicembre 2011

Soldato-I, la storia di un eroe SAS

tit di aut


TitoloSoldato-I, la storia di un eroe SAS
AutorePete Winner, Michael Paul Kennedy
Pagine
Prezzo
Tipo Rilegatura
Mese e Anno Pubblicazioneuscita prevista Dicembre 2011
Illustrato
Dimensioni
ISBN

 

Il 22° Reggimento SAS britannico: la più esclusiva unità di Forze Speciali del mondo vista attraverso gli occhi di Pete Winner, un uomo che ha
trascorso tutta la sua vita combattendo (e insegnando a combattere)...

Finalmente in Italia il best-seller che ha venduto oltre 140.000 copie nel Regno Unito Uscita Dicembre 2011

Prenota la tua copia, riceverai 10% sconto sul prezzo di copertina:

http://goo.gl/FkX3L

[Renzo Samaritani] Self-publishing/ Anche il ruolo degli agenti letterari cambierà... L'intervista a Tettamanti (Grandi&Associati) - Affaritaliani.it

chi vuole autopubblicarsi spesso è un critico severo di se stesso ed è il primo a richiedere, con rigore e autoconsapevolezza, un lavoro editoriale di esperti e specialisti sul proprio testo

Self-publishing/ Anche il ruolo degli agenti letterari cambierà... L'intervista a Tettamanti (Grandi&Associati)

di Antonio Prudenzano

Negli Stati Uniti tutto accade prima, nel bene e nel male. E così, quello che da noi viene da molti addetti ai lavori considerato il probabile futuro dell'editoria libraria, oltreoceano è già il presente. Qualche esempio: Amazon, il colosso di Seattle, ha appena annunciato che diventerà (anche) editore. Il primo libro, "Cuoco in 4 ore" del 34enne Tim Ferriss (che negli Stati Uniti è un "self help" molto noto) uscirà in versione cartacea e digitale nella primavera 2012 (qui i particolari). E in Italia quando accadrà? Per ora da noi Amazon non pare intenzionato a replicare scelta (anche perché è sbarcato da meno di un anno). Per ora...

Negli Usa una delle risposte degli editori tradizionali alla mossa di Amazon sarà il lancio, a brevissimo, di Bookish.com, nato dall'alleanza tra Hachette, Simon&Schuster e Penguin: si tratta di un sito (che funzionerà anche da libreria online) che punta a offrire notizie, interviste e recensioni (e non solo) per ottenere dai lettori iscritti informazioni sui propri gusti di lettura. L'obiettivo, quindi, è quello di proporre consigli personalizzati. In particolare, secondo le intenzioni, questa misteriosa piattaforma virtuale dedicata ai libri cercherà di "offrire ai lettori, dal neofita all'appassionato, un'esperienza personalizzata che li metta in contatto con i loro autori e libri preferiti, il tutto attraverso originali funzioni editoriali e strumenti inediti".

Nel frattempo, sempre negli Stati Uniti, nel mondo dei libri a passarsela peggio di tutti sembrano essere le catene di librerie tradizionali: dopo la clamorosa bancarotta di Borders (in queste ore 500 negozi stanno svuotando i magazzini offrendo ai clienti testi in svendita), anche Barnes&Noble sembra vicina all'inglorioso capitolo conclusivo: la catena, sommersa dai debiti, rischia la chiusura. Le saracinesche, in questo caso, potrebbero abbassarsi per 705 punti vendita sparsi per gli Stati Uniti. In Italia, invece, i librai aspettano settembre per capire se l'entrata in vigore della discusse legge Levi sul prezzo dei libri migliorerà la situazione.

Riccardo Cavallero Mondadori
Riccardo Cavallero
stefano mauri gems
Stefano Mauri
Anche l'editoria italiana, nonostante le sue lentezze, prova a guardare lontano. Quest'estate si è molto discusso sugli scenari futuri dell'editoria libraria. E tra gli sviluppi più interessanti in prospettiva sembrano esserci quelli legati al self-publishing. Dopo l'intervista a Prima Comunicazione del direttore generale Libri Trade del gruppo Mondadori Riccardo Cavallero, e la risposta su Affaritaliani.it del presidente e Ad di Gems Stefano Mauri (i particolari sui due interventi nel box a destra, ndr), sul tema dell'autopubblicazione - che rischia di trasformarsi in un nuovo terreno di sfida per i grandi gruppi nostrani - abbiamo sentito il parere dell'agente Stefano Tettamanti. Sì perché a breve anche il ruolo delle agenzie letterarie "rischia" di cambiare...

Stefano Tettamanti Grandi e Associati - Foto di Patrizia Travers
Stefano Tettamanti
Foto di Patrizia Traverso

La versione italiana del portale di self-publishing Lulu.com è tra quelle che fattura più al mondo. Ed è anche per questo che i nostri grandi gruppi editoriali si stanno muovendo su questo versante. In Italia sono decine di migliaia i libri in attesa di uscire dal cassetto, un business da non sottovalutare. Tettamanti, in prospettiva i portali di auto-pubblicazione potrebbero togliere spazi agli editori tradizionali?
"Alla Grandi&Associati abbiamo una lunga tradizione di lettura di aspiranti scrittori. Da più di vent'anni leggiamo, e valutiamo, naturalmente a pagamento, una media di 150/200 dattiloscritti all'anno, quasi esclusivamente di narrativa, quindi la nostra conoscenza dell'universo potenzialmente interessato al self publishing è piuttosto vasta. E abbiamo imparato che chi vuole autopubblicarsi spesso è un critico severo di se stesso ed è il primo a richiedere, con rigore e autoconsapevolezza, un lavoro editoriale di esperti e specialisti sul proprio testo. Tutti sanno distinguere un testo pensato per far contenti i nipotini o i nonni da un altro che non si pone limiti di "ascolto" e si rivolge alla potenzialmente infinita comunità dei lettori, ad un altro ancora con ambizioni letterarie pensato per un pubblico di appassionati o di specialisti. Mi pare che Cavallero e Mauri nelle loro interviste a Prima ComunicazioneAffari Italiani (vedi box a destra, ndr) centrino due temi ugualmente importanti sull'argomento: il cambiamento in atto (ma ormai da qualche anno, non da ieri) nel processo della produzione dei testi e della fruizione della lettura non può rinunciare all'enorme serbatoio dei lettori/scrittori/recensori e ai loro criteri di giudizio e gradimento; ma è anche vero che qualcuno lo 'sporco' lavoro editoriale deve pur continuar a farlo. È la stessa comunità di chi legge e di chi scrive a pretenderlo, in ogni ambito, più o meno letterario o più o meno commerciale.  Scegliere, correggere, tagliare, limare, modificare, adattare, preparare, discutere con l'autore, in una parola migliorare il testo perché venga letto e apprezzato dal maggior numero possibile di persone, è il mestiere dell'editore e sarà sempre necessario, insieme al lavoro postpubblicazione, su promozione e marketing, pur con diversi strumenti rispetto a quelli attuali. Che continuino a farlo gli editori come li abbiamo conosciuti fino a ieri, e li conosciamo ancora oggi, o lo facciano altri soggetti (editor, autori, agenti, librai...) non cambia la sostanza delle cose. Del resto i primi editori dell'era moderna non sono stati i librai?".

Quindi, in futuro, il ruolo di un'agenzia come la vostra cambierà, anche in relazione al tema dell'auto-pubblicazione? E in che modo?
"Ci siamo sempre sforzati di considerare il ruolo dell'agente in maniera dinamica e aperta. Non ci siamo mai visti, da quando siamo nati, quasi un quarto di secolo fa, come puri estensori di contratti, anche se siamo convinti che, a saperlo leggere, in un contratto editoriale siano considerati tutti i momenti della vita di un libro, di carta o digitale, dalla sua progettazione al suo invio al macero e anche oltre. Quello che ripetiamo sempre è che se rappresentiamo 100 scrittori, facciamo 100 mestieri diversi, offrendo 100 servizi diversi. Ogni autore ha le sue specificità e le sue esigenze, e oggi queste specificità ed esigenze stanno aumentando: se vogliamo continuare a rappresentarli dobbiamo saperci adattare alle loro richieste e saper rispondere alle loro domande. Alcuni dei nostri che non sono mai stati presenti sul mercato anglo-americano, ad esempio, ci stanno chiedendo ultimamente di trovar loro le migliori condizioni per vedersi tradotti in e-book. E noi stiamo imparando a farlo, sfruttando le opportunità che il self publishing offre anche in questo senso. Altri chiedono di essere assistiti nella pubblicazione on demand, o per la promozione presso i media, o per la partecipazione ai festival e agli eventi culturali. Siamo abituati a cambiare, anzi cambiare è nella nostra natura...".

E chiudiamo con il capitolo e-book: lei è l'agente numerosi affermati scrittori italiani (qui l'elenco completo). Gli autori che seguite hanno firmato i contratti per le versioni digitali dei propri libri?
"La nostra politica è stata sin dall'inizio quella di trattare con gli editori cartacei interessati la cessione dei diritti e-book e dove abbiamo trovato condizioni che ci sono parse soddisfacenti, cederli, per durate brevi e in qualche modo sperimentali, per ridiscuterle quando il quadro generale di riferimento sarà più chiaro a tutti. In Italia siamo ancora di fronte a numeri modesti, ma indubbiamente in crescita,  a quanto ci mostra Bookrepublic (nostro cliente per l'ufficio stampa con il quale stiamo sperimentando ambiti di collaborazione anche di ordine editoriale), anche se a ritmi meno accelerati di quelli d'oltreoceano. Così si continua a stare un po' alla finestra, anche se, ripeto, non c'è nessuna pregiudiziale a cedere i diritti per gli e-book a chi compra quelli cartacei di un'opera. Basta che offra il giusto all'autore".

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Libri: il futuro è nell'autopubblicazione

Libri: il futuro è nell'autopubblicazione

Nel Belpaese il settore dell'auto pubblicazione è in pieno sviluppo, come dimostra l'incremento di ricerche su google di termini come auto pubblicazione o book on demand.

Italia, 10/07/2011 (informazione.it - comunicati stampa) Amanda Hocking, 26 anni, ex-infermiera e blogger di Austin, autrice indie, è arrivata in cima alle classifiche degli ebook più venduti su Amazon negli Stati Uniti pubblicando da sola il proprio libro.
Stephen Leather, autore britannico ormai affermato, ha visto i suoi libri sono in testa alle classifiche di vendita su Amazon UK con i suoi eBook. Anche lui ha pubblicato da solo il proprio libro, come editore. Stephen Leather ha dunque sfruttato le risorse del web per diventare editore di se stesso, mentre Amanda Hocking è una "Indie web fiction author" che, vedendosi rifiutare dalle case editrici il suo libro, ha deciso di autopubblicarlo. La cosa interessante è che Amanda Hocking sta vendendo migliaia di copie dei suoi ebook, ed è diventata milionaria in poco tempo. Il semplice fatto di aver evitato i meccanismi dell'editoria tradizionale ha consentito ad Amanda di intascare l'intero 70% delle vendite, al netto del 30% che spetta ad Amazon, senza doverlo dividere con nessun altro.
Non solo: Amazon, la Hocking si avvale anche di altre librerie on-line, puntando su un prezzo basso e quindi su una maggiore quantità di copie vendute.
E in Italia? Nel Belpaese il settore dell'auto pubblicazione è in pieno sviluppo, come dimostra l'incremento di ricerche su google di termini come auto pubblicazione o book on demand.
Tra le case editrici on demand italiane, grazie ad un ampio catalogo e alla possibilità di pubblicazione adatte sia a esordienti che ad autori affermati, trova ampio consenso Ebook Vanilla. Infatti, oltre alla pubblicazione gratuita del libro in doppia versione , e-book e cartacea e l'assegnazione del codice Isbn, l'autore può sceglie di usufruire dei molteplici servizi editoriali a sua disposizione.
Inoltre i diritti d'autore sono altissimi, impossibili da sostenere per l'editoria tradizionale. L'autore che decide di auto pubblicarsi su ebook Vanilla riceve il 70% come diritto d'autore per ogni ebook venduto e il 90% come diritto d'autore sul ricavo di ogni copia cartacea venduta.
Anche per i libri stanno arrivando i primi soffi della rivoluzione digitale e grazie a Ebook Vanilla, l'Italia sarà pronta ad accogliere pienamente questo nuovo modo di fare editoria.
Tra gli autori che hanno scelto di pubblicarsi su ebook Vanilla, c'è Antonio Chiummo, con il suo nuovo libro "L'amore senza la favola di amore e psiche". Chiummo, già autore presente su Feltrinelli con sei libri dati alle stampe per vari editori, ha optato come altri autori per l'autopubblicazione, in modo da velocizzare i tempi di stampa e non sottostare ai dettami editoriali.
http://www.ebookvanilla.it
Roberta Marzola
EbookVanilla
Italia
r.marzola@ebookvanilla.it

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] i grandi editori in Italia sono finiti ma non se ne accorgono

l'editoria italiana è un vecchio rannicchiato su stesso, e ha difficoltà a capire che le minacce che arrivano dal cambiamento non sono affatto minacce, ma immense opportunità

via Byline

Sono in viaggio per Berlino. Scrivo in aereo, non capita spesso. È che non riesco a non pensare alla giornata di ieri, a #Librinnovando.

L'evento non è stato perfetto, alcune cose sono andate benissimo, altre meno. Ci sono stati alcuni problemi con il wi-fi, molte persone in piedi (ma questo è anche un segnale positivo), siamo andati fuori tempo massimo e quindi costretti ad accorciare la sessione dei books blogger.

Nonostante ciò, io sono entusiasta: la giornata di Librinnovando non ha disatteso le aspettative. Volevamo che Librinnovando ci dicesse dov'è l'editoria italiana oggi in fatto di eBook, lettura digitale e social network.

E l'ha fatto.

Lo scrivo senza peli sulla penna: l'editoria italiana è un vecchio rannicchiato su stesso, e ha difficoltà a capire che le minacce che arrivano dal cambiamento non sono affatto minacce, ma immense opportunità.

Opportunità per le grandi case editrici che potrebbero (anzi dovrebbero) esplorare nuovi mondi; opportunità per le piccole, che potrebbero (anzi dovrebbero) sperimentare e magari beccare l'innovazione giusta per fare il grande balzo; opportunità per gli autori, che potrebbero (anzi dovrebbero) inventare nuovi modi di scrivere.

Tutto ciò non farebbe (e non farà) altro che migliorare l'esperienza del lettore, ultimo fruitore delle opportunità generosamente offerte oggi a chi sa coglierle.

La sessione dei books blogger (più belli/e del mondo) ha poi chiuso Librinnovando. Sono autori, critici, giornalisti, editori, esperti di comunicazione e di editoria. Cioè: l'intera filiera della realizzazione di un libro.

E a tutti coloro che seguivano (in sala, via twitter e in streaming) è stato evidente un fatto: i books blogger hanno mostrato in pochi minuti idee più chiare e le hanno espresse più chiaramente di quanto abbiano fatto gli "esperti del settore".

Credo che questo sia il segno.

È il segno che se c'è da fare una rivoluzione nell'editoria italiana, dobbiamo farla noi (tutti noi), e dobbiamo farla ora.

Potrebbe interessarti anche:

  • 28 ottobre 2011

    eBook: mercato in crescita, prezzi esorbitanti.

    Scrivo questo articolo un po' di stomaco, ché fra un'oretta correrò all'aeroporto per tornare a Berlino. Un tweet di Elena Asteggiano mi suggerisce la lettura di "Diamo i numeri sul mercato ebook",...
  • 23 novembre 2011

    #Librinnovando a Milano, Zagreb ad Amburgo, concerto a Berlino.

    È un fine novembre pienissimo questo che arriva. Da giovedì a sabato sarò a Milano. Il 25 novembre infatti mi aspetta l'evento editoriale più social dell'anno, #Librinnovando. In una giornata si pa...
  • 14 novembre 2011

    Twitter: come, quanto e perche'? Risponde Angelo Ricci.

    Dopo le risposte di akaOnir e di MissAìsara, oggi è il turno di Angelo Ricci, scrittore, blogger e buon twittatore. Angelo Ricci è passato già diverse volte su Destinazione Cuore Stomaco e Cervello...
  • 11 novembre 2011

    Twitter: come, quanto e perche'? Risponde #MissAisara

    Dopo le risposte di akaOnir alla domanda "Twitter: come, quanto e perché?", oggi risponde #MissAìsara di cui, diciamolo, sono anche un po' innamorato. #MissAìsara è la "twittatrice" di Aìsara edizioni...

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] No More Bunga Bunga? | Informare per Resistere

No More Bunga Bunga?

Capisci che il tuo paese non gode del prestigio internazionale che ti aspetti quando ti prende per i fondelli anche il pescivendolo del mercato di Cork (Irlanda).

Il mio amico Antonio aveva proprio voglia di una bella scorpacciata di crostacei. Ha già scoperto che non è vero che "fuori dall'Italia si mangia male". Nonostante venga come me dalla Sicilia, è già la quarta volta che mi porta al mercato a comprare orate, sgombri, gamberi o salmone: qui la roba è più buona, grande, fresca ed economica che da noi, che ci facciamo belli perché abbiamo il sole, il mare e il cielo terso. Mi avvicino al banco del pesce e adocchio i gamberoni giganti che fanno bella mostra di sé nella vasca colma di ghiaccio.

Accanto al banco spicca una bella foto del proprietario con accanto la Regina Elisabetta II, ostentata con orgoglio da quando la sovrana inglese è venuta in visita al mercato e si è fermata al suo bancone. Da allora lo chiamano il "pesciaro della Regina" (Queen's Fishmonger) e anche di questo sembra molto orgoglioso.

Inesorabilmente, il pescivendolo capisce dal mio accento che non siamo irlandesi. Gli dico che siamo italiani ed è allora che si compie la frittata!

Il pescivendolo dice "Italy!" e si mette a ridere: non a ghignare, proprio a sganasciarsi, come se avessi detto una barzelletta, di quelle proprio esilaranti. Ci resto malissimo: in genere la compostezza british permetteva agli Irlandesi al massimo di arrivare al sogghigno malefico o al compassato sarcasmo. Non mi avevano mai riso in faccia prima, soprattutto per il fatto di essere italiano.

Il pescivendolo continua con una trafila di "Bunga Bunga" e "Berlusconi" e io cerco di arginare quell'umorismo che diventa sempre più fastidioso (per me, lui invece si diverte un mondo!). "Berlusconi is gone", gli dico, Berlusconi se n'è andato. E insisto un bel po', mentre quello continua a gongolare. Alla fine pare che capisca.

"No more Berlusconi?" mi chiede, incredulo, condiscendente e forse anche un po' deluso. "No more Bunga Bunga?"

E io: "No, no more!" Niente più Berlusconi, Niente più Bunga Bunga! Non so se mi crede. Alla fine ci consegna la nostra busta e ce ne andiamo. Antonio mastica poco l'inglese (ma molto i gamberoni) e non ha capito bene tutti i passaggi della conversazione. Mi chiede quello che è successo e io glielo spiego.

"Ma come?" si volta stizzito. "Ci prende per il culo pure il pesciaro della Regina?"

di Mauro Longo, giornalista freelance in Irlanda

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/25/more-bunga-bunga/172568/

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Medaglioni di grano saraceno – Ricette Vegan – Vegane – Cruelty Free

Medaglioni di grano saraceno

Prendendo spunto dalla ricetta Burgerello di Mirtilla  V, ho preparato questo piatto che ha soddisfatto il mio palato. E' una sorta di burger di grano saraceno. Io l'ho accompagnato con del semplice finocchio tagliato a fettine e dell'indivia.
Ingredienti:
100 g di grano saraceno
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
1 patata
1 cucchiaino raso di aglio in polvere
1 cucchiaino raso di paprika dolce
1 cucchiaino raso di semi di finocchio
erbette fresche tritate (erba cipollina, rosmarino e salvia)
2 cucchiai di farina 00 (e anche della farina per infarinarli prima di friggerli)
2 cucchiai di pangrattato
sale
pepe
olio per friggere

Procedimento:
Mettere nella pentola la carota, patata, cipolla e la costa di sedano tagliati a cubetti e attendere il bollore.§
Schiumare e aggiungere il grano saraceno. Portare a cottura. Mettere il tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione, tranne un paio di cucchiai di grano saraceno, che vanno tenuti da parte ed aggiunti in seguito per dare un pò di consistenza ai medaglioni.
Frullare il tutto. Trasferire il composto in una ciotola, aggiungere il grano saraceno che avevamo lasciato da parte, l'aglio in polvere, la paprika, le erbette tritate, i semi di finocchio, il sale e pepe, la farina e il pangrattato, insomma tutti gli ingredienti e amalgamare con le mani.
Sempre con le mani formare i medaglioni ed infarinarli.
Mettere nella padella antiaderente dell'olio extravergine di oliva, far rosolare bene i medaglioni da ambo i lati. Servirli con dell'insalata o verdure grigliate, io per rimanere leggera li ho mangiati con finocchio e indivia. Spero che anche questa ricettina vi sia piaciuta :-*

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Renzo Samaritani e Lolita Timofeeva


[vimeo http://www.vimeo.com/32687633 w=895&h=506]
via Byline

a Ciao Radio, 24 novembre 2011
versione in unico file montato (con titoli, ecc.)
renzosamaritani.tk
lolitatimofeeva.it
ciaoradio.it
in studio con Lucia Marches e Giuliano

Cast: Renzo Samaritani

Tags: scrittori, letteratura, libri, Renzo Samaritani and Lolita Timofeeva

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] Tempi che furono

[gallery]

[Renzo Samaritani] Photo by R

[gallery]

[Renzo Samaritani] Aperitivo in casa con amici

[gallery]

[Renzo Samaritani] Natale a Loreto

[gallery]

[Renzo Samaritani] siamo andati a far la spesa da NaturaSi

Un po' caruccio...
Prodotti interessanti comunque.

[Renzo Samaritani] ieri col wifi McDonald

[gallery]

[Renzo Samaritani] io&M da Gamberini l'altro giorno

[gallery]

[Renzo Samaritani] il Signore delle Nazioni, quell'essere che appariva a Hitler

il Signore delle Nazioni, quell'essere che appariva a Hitler

[Renzo Samaritani] Della nuova Inquisizione o della crociata di Padre Amorth

Le recenti dichiarazioni di padre Padre Amorth, il piu' celebre esorcista italiano, sul "satanismo dello Yoga" ci fanno quanto mai riflettere.

Una nuova inquisizione?

Molti cultori di questa disciplina rimarranno inorriditi, altri, se veramente dallo Yoga hanno appreso, sorrideranno.

Non è una novità che la disciplina orientale degli antichi maestri sia sempre stata vista dalla Chiesa cattolica con molta diffidenza sino ad arrivare al parossismo.

 Yoga, Tantra, Kundalini. Satanismo puro.

Per padre Amorth, esorcista della Diocesi di Roma,  lo  Yoga altro non è che una  pratica di un  subdolo e pericoloso modo di avvicinarsi a Satana…Altro che una pratica innocua distensiva.

Lo Yoga, per il prelato, porta all'induismo e alla teoria della reincarnazione e come tale è condannabile e condannata.

L'esorcista della Chiesa forse dimentica che il fondamento dello Yoga è la ricerca dell'unione con il Principio Primo Universale, in qualsiasi modo lo si identifichi e lo si denomini.

Yoga è  innanzittutto la pace tra tutte le creature dell'Universo.

L'essenza dello Yoga è il contatto della coscienza umana individuale con la coscienza divina che si trova in ogni essere vivente.

Lo yoga è l'unione.

Ultimo  scopo dello Yoga è quello di entrare nella Presenza e nella Coscienza divine ed esserne posseduti, amare il Divino solamente per il Divino e, nella nostra volontà, nelle nostre attività e nella nostra vita essere gli strumenti del Divino stesso.

Lo Yoga è l'intimo desiderio che ogni uomo ha, anche se non espresso, di sentirsi uno con l'Universo, di sperimentare la realtà, potremmo dire scientifica e al tempo stesso metafisica, del "così in cielo come in terra".

fonte http://goo.gl/kylcg

[Renzo Samaritani] Chi fa più schifo: Salani, Adelphi, Einaudi o chi?

Considerando che entrambi prendono in giro il pubblico, chi è che fa
più schifo??
Fedez

http://goo.gl/p8VXy

venerdì 25 novembre 2011

[Renzo Samaritani] RKC-RadioKrishnaCity/YogaNetwork

http://www.radiokrishnacity.tk
Da oggi!
ex RadioYogaNetwork
La radio sta trasmettendo anche in questo momento, vai su
www.RadioYogaBlog.tk
leggi i nostri post e clicca sull'apposito bottone per ascoltare i
programmi in onda.
www.RadioYogaBlog.tk
Per ascoltare la radio subito:
http://radioyoga.serveftp.com/listen.pls
Per comunicare con lo studio di trasmissione:
ICQ 74715294 www.icq.com/it
L'applicazione per iPhone, iPad, iPod touch potete scaricarla da iTunes
http://bit.ly/cuY9nZ per ascoltare RadioYogaNetwork mentre siete in
autobus o al lavoro, in
auto o a pranzo, mentre passeggiate in centro o correte nel parco.
Da oggi potete ascoltare RadioYogaNetwork in qualunque circostanza ed
ovunque nel mondo.
Stiamo trasmettendo anche in questo momento!
http://radioyoga.serveftp.com e clicca su "Listen"
oppure link diretto http://radioyoga.serveftp.com/listen.pls
Oppure
http://www.shoutcast.com/Internet-Radio/radioyoganetwork
RadioYogaNetwork: e ti senti in forma!
Buon ascolto.
www.RadioYogaNetwork.tk
radioyoganetwork@gmail.com
Associazione "Sole e Luna" Bologna
www.ABCloud.org
soleluna.associazioneculturale@gmail.com

[Renzo Samaritani] Re: Domenica dell'Avvento

io già fatto!!!!! augurissimi!!!!!!

Il giorno 25 novembre 2011 19:28, Vittoria Rinaldi <vittoriarinaldi.celestin@gmail.com> ha scritto:
Proprio stasera faccio l'Albero! Auguri e grazie!

[Renzo Samaritani] RE: Domenica dell'Avvento

[Renzo Samaritani] io&M ci trasferiamo in campagna

Come dissi pochi mesi fa in un altro post, il mio sogno è sempre stato
quello di vivere in un luogo come quello della foto ed ora finalmente
è davvero arrivato! La foto è proprio quella della porzione di casa
che abbiamo trovato (grazie ad un'Amica, che vive con la famiglia
nella parte principale della stessa costruzione), è vicinissima a
Bologna e comunque c'è la fermata del treno a meno di mezzo
chilometro, c'è una linea azzurra dell'Atc comoda comoda e anche un
supermercato nelle vicinanze!
:-)
Se tutto va bene ci trasferiamo a gennaio.
Vi terrò aggiornate/i care lettrici e lettori!
R

[Renzo Samaritani] il dio di Hitler

[Renzo Samaritani] Renzo Samaritani e Lolita Timofeeva a Ciao Radio, 24/11/11

<iframe allowfullscreen="true" src="http://www.youtube.com/embed/videoseries?list=PL3B10802FD4B27EF6&amp;hl=it_IT" height="315" width="560"></iframe>

[Renzo Samaritani] Renzo Samaritani e Lolita Timofeeva a Ciao Radio, 24/11/11

<iframe width="560" height="315"
src="http://www.youtube.com/embed/videoseries?list=PL3B10802FD4B27EF6&amp;hl=it_IT"
frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
Versione originale in sei parti... entro stasera vi fornirò link a
versione in unico file montato (con titoli, effetti, ecc.).
Per l'iPad andate su
http://www.youtube.com/html5
e attivate la versione html5 del vostro Youtube.
Renzo

giovedì 24 novembre 2011

[Renzo Samaritani] fra due ore Renzo in diretta su Ciao Radio: fai subito le tue domande!

Mandale subito, in questo istante, a:
radiociao@gmail.com
Oppure incidile sulla segreteria telefonica:
05119907891.
Renzo Samaritani in diretta su Ciao Radio, oggi 24 novembre 2011 dalle
16:30 alle 17:30.
Canale 607 Digitale Terrestre
90,100-91,100 MHz FM Bologna e in tutta Italia ascoltabile dal sito
www.CiaoRadio.it
In diretta con: Lolita Timofeeva.
Conduce: Lucia Marches.
Buon ascolto!

[Renzo Samaritani] I cambiamenti climatici minacciano il fiume Nilo!


via Byline

L'acqua è sempre più a rischio nei Paesi dell'Africa meridionale, a causa dei cambiamenti climatici. Secondo uno studio condotto dal Challenge Program on Water and Food (Cpwf, consorzio nato nel 1993 tra ricercatori internazionali per contrastare l'aggravarsi della crisi idrica globale, sostenuto dalla Banca mondiale), l'emergenza clima modificherà, infatti, la portata di acqua nei maggiori fiumi africani. «I cambiamenti climatici — afferma in un rapporto il direttore del Cpwf — introducono un nuovo elemento di incertezza esattamente quando i Governi e i donatori stanno cominciando ad avere un dibattito aperto sulla condivisione delle risorse idriche e a considerare investimenti a lungo termine per aumentare la produzione di cibo». Lo studio lancia un allarme, in particolare, per il bacino del Limpopo, che ospita quattordici milioni di persone e si divide fra Botswana, Sud Africa, Mozambico e Zimbabwe. Prendendo come base i modelli del Panel intergovernativo per i cambiamenti climatici (Ipcc), lo studio ha riscontrato che il rialzo delle temperature e il declino delle piogge nel Limpopo nei prossimi decenni potrebbero avere un impatto importante su un ambiente già alle prese con un calo della produzione di cibo e crescita della povertà. Di qui, la necessità di rivedere le strategie per l'agricoltura. C'è forte preoccupazione anche per il bacino della parte alta del Nilo, che interessa Egitto ed Etiopia, ma anche per l'area del Volta. Un intervento utile per affrontare i cambiamenti sarà, quindi, quello di migliorare la gestione dell'acqua piovana ai fini delle colture e dell'allevamento, ad esempio cominciando a costruire piccoli serbatoi per catturare il prezioso oro blu da impiegare nei lunghi periodi di aridità nel Continente.

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

mercoledì 23 novembre 2011

[Renzo Samaritani] nuovi blog

Ho ristrutturato completamente i vari siti/blog da me&M gestiti fino ad oggi su piattaforma Blogger, eliminandone alcuni e accoppiando altri al clone su Posterous (se volete anche gli indirizzi Posterous scrivetemi). Ecco d'ora in poi i blog da noi curati (non ho incluso i nostri personali, come il mio dedicato ai miei libri):

http://www.redsideboard.tk

Buona lettura, Renzo

Radio Yoga Network
La radio sta trasmettendo anche in questo momento, vai su
www.RadioYogaBlog.tk
leggi i nostri post e clicca sull'apposito bottone per ascoltare i
programmi in onda.
www.RadioYogaBlog.tk
Per ascoltare la radio subito:
http://radioyoga.serveftp.com/listen.pls
Per comunicare con lo studio di trasmissione:
ICQ 74715294 www.icq.com/it
L'applicazione per iPhone, iPad, iPod touch potete scaricarla da iTunes
http://bit.ly/cuY9nZ per ascoltare RadioYogaNetwork mentre siete in
autobus o al lavoro, in
auto o a pranzo, mentre passeggiate in centro o correte nel parco.
Da oggi potete ascoltare RadioYogaNetwork in qualunque circostanza ed
ovunque nel mondo.
Stiamo trasmettendo anche in questo momento!
http://radioyoga.serveftp.com e clicca su "Listen"
oppure link diretto http://radioyoga.serveftp.com/listen.pls
Oppure
http://www.shoutcast.com/Internet-Radio/radioyoganetwork
RadioYogaNetwork: e ti senti in forma!
Buon ascolto.
www.RadioYogaNetwork.tk
radioyoganetwork@gmail.com
Associazione "Sole e Luna" Bologna
www.ABCloud.org
soleluna.associazioneculturale@gmail.com

[Renzo Samaritani] caro Renzo, le cattiverie di "quella" donna continuano

Oggi ha scritto quanto ti copio/incollo qui sotto. Denotando di non conoscere la legge e di non aver capito niente dei tuoi libri. Sono incazzatissima!
Marzia

Carissima! Non ragioniam di lor, ma guarda e passa...
:-)
Su questo blog da oggi ignoreremo quella "signora", fallo anche tu. Non merita tutte queste tue attenzioni.
Cosmico Abbraccio, R

---

Attenta, signora scrivente: i miei editori sono Adelphi, Rizzoli, Salani e Einaudi, e sono case editrici estremamente qualificate. Affermare che questi editori pubblicano libri "perché il dolore fa cassetta" potrebbe essere considerata "offesa all'altrui onore, professionalità e reputazione", che è diventato reato. Andiamoci piano con le offese!
En passant, la stessa scrivente elogia un autore che ha scritto una "saga" sul destino (certamente difficile, spesso avvilente e "doloroso" (!!), di una donna che cambia sesso e, recandosi in India, raccoglie profonde esperienze che le cambiano la vita.

[Renzo Samaritani] Lo studio di RadioYogaNetwork e l'applicazione per ascoltarla in mobilità

[gallery]

martedì 22 novembre 2011

[Renzo Samaritani] ri-nata stasera Radio Yoga Network AM 1503 KHz

E' ri-nata stasera Radio Yoga Network AM 1503 KHz. Trasmette da un
nuovissimo fiammante studio ma all'antica, programmi registrati su
bobina e, dalle prossime settimane, qualche diretta (con Renzo
Samaritani). Da stasera su

http://www.shoutcast.com/Internet-Radio/radioyoganetwork

http://www.shoutcast.com/shoutcast_popup_player?station_id=267042&play_status=1&stn=RadioYogaNetwork%20Berlino%20AM1503KHz

24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno con te, Radio Yoga
Network: e ti senti in forma!

Alimentazione e medicina naturali, spiritualità e ambiente.

Buon ascolto!

lo Staff di www.RadioYogaNetwork.tk

http://www.shoutcast.com/media/popupPlayer_V19.swf?stationid=http://yp.shoutcast.com/sbin/tunein-station.pls?id=267042&play_status=1
quality='high' bgcolor='#ffffff' width='398' height='104'
name='popupPlayer_V19' align='middle' allowScriptAccess='always'
allowFullScreen='true' type='application/x-shockwave-flash'
pluginspage='http://www.adobe.com/go/getflashplayer' >

[Renzo Samaritani] vecchie foto

[gallery]

lunedì 21 novembre 2011

[Renzo Samaritani] Laura

...questo primo libro mi è piaciuto per motivi estetici e per la sensibilità che hai nel raccontare, davvero una qualità rara- adesso la maggior parte degli scrittori butta giù parole in modo così rozzo...tu hai classe invece, e delicatezza e senso della narrazione- per questo nella prima mail ti dissi che tu saresti uno di quei narratori che starei ad ascoltare a bocca aperta per ore...secondariamente perchè l'amica Parama, che ha decisamente un intuito tremendo, me l'ha regalato in un momento molto delicato e quindi, anche a livello personale, mi ha "sconvolto"...mi ha fatto un "effetto catarsi" terribile, piacevole e allo stesso tempo un po' spaventoso...
Hai una dote bellissima, quella che io chiamo la capacità dei veri scrittori di far vivere altre vite ai loro lettori, ampliando la loro stessa vita ad esperienze che forse non vivranno mai realmente, ma è come se...è coraggiosa la scelta dello stile autobiografico, serve ancora di più questa funzione, ma immagino che non sia stato un percorso semplice...
ti ringrazio per averlo scritto e avermi arricchito in tal modo!

Laura

[Renzo Samaritani] Comunicato Stampa: Renzo Samaritani e Lolita Timofeeva in diretta su Ciao Radio

Giovedì 24 novembre dalle 16:30 in poi Renzo Samaritani e Lolita Timofeeva in diretta su
Ciao Radio 90,100 e 91,100 MHz FM Bologna.
Fuori Bologna potete ascoltarla (in tutto il mondo) da
CiaoRadioTv canale 607 Digitale Terrestre
Lolita Timofeeva
Renzo Samaritani
Per fare domande (Renzo e Lolita risponderanno quel pomeriggio durante la diretta), fin d'oggi:

sabato 19 novembre 2011

[Renzo Samaritani] Ravioli filanti con le olive verdi: un primo facile e buonissimo!


via Byline

ravioli filanti olive verdi primo facile buonissimo

Certe volte non è necessario cucinare tanto tempo e preparare con fatica, basta saper trasvestire le preparazioni! Cosa intendo? In cucina bisogna mentire a volte, ma bisogna saperlo fare bene! Quella di oggi è una ricetta che io utilizzo quando ho pochissimo tempo ma non voglio rinunciare ad un primo piatto saporito e d'effetto: i ravioli filanti con le olive verdi! In sostanza si tratta di preparare una salsa di pomodoro aromatizzata al timo, a cui poi aggiungere le olive verdi. Il resto è semplice, basta solo condire i ravioli cotti con la salsa di pomodoro e l'emmentaler grattugiato. Gratinare in forno e il gioco è fatto!


Continua a leggere: Ravioli filanti con le olive verdi: un primo facile e buonissimo! (...)

Ravioli filanti con le olive verdi: un primo facile e buonissimo!, pubblicato su Ginger & Tomato il 19/11/2011

© Anna per Ginger & Tomato, 2011. | Commenta! |
Tag: , ,

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac

[Renzo Samaritani] LA SCUOLA DELLA VITA E DELLA PACE


via Byline

Il mondo, così come noi lo conosciamo, sta subendo profondi cambiamenti. Se crediamo alle "correnti spiritualistiche" dobbiamo credere che stiamo andando incontro ad un'epoca nuova, in cui la spiritualità e il sacro torneranno ad avere il loro spazio.

E' quello in cui crede anche Hernàn H. Mamani, curandero peruviano, da decenni, ormai, in Italia e in Europa.

La sua fondazione ha inaugurato nel 2002 la ESCUELA DE LA VIDA Y DE LA PAZ in Perù, con l'intento di preparare uomini e donne al III millennio, assicurando la pace, la fratellanza e la giustizia nel mondo. Per questo bisognerebbe mettere a disposizione delle persone interessate metodi preziosi di educazione che sviluppino la natura umana verso la sua unità, armonia e benessere, mettendo in evidenza la cooperazione, la tolleranza, il rispetto per tutti gli esseri umani e una convivenza armonica con la natura (Mamani).

I primi passi di Mamani sono stati fatti: ad Arequipa è stata fondata nove anni fa la scuola dell'infanzia, che adesso è anche elementare e media. Oggi il sogno di Mamani è quello di costruire una Università.

"Gli anni che ho trascorso come professore universitario hanno suscitato in me molte riflessioni. Un'istituzione formativa che offre prevalentemente strumenti per la creazione e la produzione di materiali e servizi, non può essere considerata una vera Università."

Il suo desiderio è quello che la futura Università della Vita e della Pace dovrà essere un faro di luce per permettere di comprendere tanto la natura maschile quanto quella femminile e la loro compartecipazione per architettare una nuova società basata sulla giustizia, l'uguaglianza e la fraternità, che permetta di camminare verso la creazione di un mondo di armonia e pace per tutti gli esseri viventi del pianeta.
Per questo la proposta di una nuova Università, che permettano a ogni essere umano di soddisfare le proprie necessità e di lavorare con consapevolezza per la propria crescita e sviluppo. Nel futuro lo sviluppo dell'Università della Vita e della Pace dovrà contribuire alla creazione di una nuova società, una nuova morale, una nuova economia, una nuova politica, una nuova legislazione, una nuova medicina e quindi un nuovo approccio fra gli esseri umani e verso tutti gli esseri viventi e il pianeta Terra.

http://www.hhmamani.com/

Share

Inviato da iPad

---

Non usare il telefono.
La gente non è mai pronta a rispondere.
Jack Kerouac