lunedì 27 agosto 2012

Che succederà il 21 Dicembre 2012?

Ora che ci avviciniamo a quella data e tutto si può dire fuorché non stia succedendo nulla, poiché il crescendo di preoccupazioni economiche sta risalendo la scala sociale dopo aver messo sul lastrico le classi basse e in un limbo di impotenza le classi medie, la corruzione mostra ogni giorno in più quanto sia stata da lungo tempo estesa e ramificata senza essere percepita realmente, la terra e il sistema solare mostrano ogni giorno che passa fenomeni mai osservati, e un risveglio delle coscienze abbraccia un numero sempre crescente di persone, il dubbio si insinua comunque in ognuno di noi.

Da quando l’idea che la fine del mondo avvenisse in quella data ha cominciato a venire diffusa fino a suscitare un interesse mediatico ormai inarrestabile e di proporzioni planetarie, la gente si è schierata in una fazione che dice siano tutte fandonie e una che ha preso la cosa molto sul serio, cominciando a riflettere, ricercare, accostandosi ad argomenti che prima non aveva nemmeno considerato.

Chi non ha mai pensato di questi tempi, tra sé e sé, in un momento di intervallo in cui la mente vaga tra i pensieri: Ma … e se fosse tutto una finzione? se questa storia del 21 dicembre 2012 e della fine del mondo fossse tutta una montatura? Se non succedesse assolutamente nulla?

Bene, comunque vada una cosa succederà certamente: scadranno gli accordi in base ai quali, attraverso il Federal Reserve Act, è stata creata, il 23 Dicembre 2013 la Federal Reserve, il cartello di banche private che è diventata dapprima la banca centrale degli Stati Uniti poi il sistema globale per creare denaro dal nulla e controllare progressivamente la vita dell’intero pianeta.

continua su http://goo.gl/OAX3i

Posta un commento