giovedì 30 agosto 2012

Ci sono notizie sotto il sole?

Un altro risultato di questo riscaldamento, secondo il National Snow and Ice Data (NSID) della NOAA, è che il disgelo del permafrost sta trasformando l'area Artica da serbatoio di carbonio in fonte di carbonio. Difatti il disgelo del permafrost rilascerà carbonio allo stesso ritmo dell'attuale deforestazione. Ma queste emissioni contengono anche quantità significative di metano, quindi l'effetto complessivo potrebbe essere 2.5 volte quello della deforestazione. Recenti rapporti dall'estremo nord Nord danno prova di incendi nella tundra, il rilascio di carbonio antico, bolle CH4 dai laghi (fig. 3) e giganteschi cumuli di carbonio nel suolo ghiacciato. Come riportato sulla rivista Nature dello scorso Novembre 2011, “una delle ultime stime è che circa 18.8 milioni di chilometri quadrati dei terreni del Nord contengono intorno a 1,700 miliardi di tonnellate di carbonio organico - che rappresentano i resti di piante e animali che si sono accumulati sul terreno nell'arco di migliaia di anni. Si tratta di circa quattro volte in più di tutto il carbonio emesso da attività umana in tempi moderni e il doppio di quanto non sia nell'atmosfera ora".

continua su http://goo.gl/C9uBa

Posta un commento