giovedì 31 maggio 2012

Sfogliatine di zucca e spinaci


Ingredienti:

200 g di zucca
200 g di spinaci freschi
1 rotolo di pasta sfoglia
olio
sale
1 cucchiaio di aceto balsamico
1/2 cipolla
continua su http://goo.gl/gdhxM

Spezzatino del nonno vegano


Ingredienti
:
60 g di bistecche di soia disidratate (anche i bocconcini vanno bene)
60 g di olive taggiasche (possibilmente col nocciolo)
200 g di passata di pomodoro
sedano
cipolla
carota
1 cucchiaio di maizena
vino bianco
continua su http://goo.gl/Yauzs

Pasta al ragù veg


Ingredienti:

100 g di pasta
granulato di soia
1/2 cipolla
1 carota piccola
1 costa di sedano
passata di pomodoro
1 cucchiano di concentrato di pomodoro
olio
melanzane grigliate
prezzemolo
continua su http://goo.gl/dy3UR

Il primo cous cous estivo


Ingredienti:
50 g di cous cous di grano integrale
1 cipolla bianca novella
1 zucchina
1 pomodoro
1 pezzo di radice di daikon
9 foglie di melissa fresca
semi di sesamo nero qb
olio evo qb
continua su http://goo.gl/PMNQu

"Oddio, davvero sei vegetariano? Quindi mangi solo insalata?"

L'ITALIA E' UNA SOCIETA' PRIVATA REGISTRATA ALLA S.E.C. DI WASHINGTON. LA PROVA!



Italo Cillo "Tempo di Cambiare"
Episodio n. 8


Grazie alla generosa ascoltatrice chiamata Marisa, ecco
(in via straordinaria)
la trascrizione dei punti principali
di questo Episodio:
DOWNLOAD .pdf [187 Kb]



Altri: cerca nel sito
Tutti gli Argomenti
Digita l'argomento
nel motore di ricerca

--------------------------------

Condividi
questa pagina
con i tuoi amici

Bookmark and Share



--------------------------------

Traduci questa pagina



Bibliografia

Cerca per argomento


Questa pagina prova che l’Italia non è una “Repubblica costituzionale fondata sul lavoro”, ma una Società Privata registrata presso la S.E.C. di Washington D.C., in America:
http://www.sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&CIK=0000052782

ITALY REPUBLIC OF CIK#:
0000052782 (see all company filings)

SIC: 8888 - FOREIGN GOVERNMENTS
State location: L6 | Fiscal Year End: 1231
(Assistant Director Office: 99)
Business Address MINISTRY OF ECONOMY AND FINANCE - VIA XX SETTEMBRE, 97 ROME L6 00187 (39) 06-86391271
Mailing Address C/O STUDIO LEGALE BISCONTI - VIA A. SALANDRA, 18 ROME L6 0018

ITALIA SOTTO ATTACCO

… alterazione del clima, siccità indotta, acquisto delle nostre migliori aziende a prezzi di saldo, con miliardi di dollari che regolarmente compaiono nelle borse di turisti in transito verso la Svizzera, imponenti irrorazioni aeree di alluminio e bario con disastrose conseguenze in agricoltura.. e, ciliegina sulla torta, un bello scandalo scommesse per distrarre i meno impegnati.



Riflettendoci un po’ vi è da dire che mai prima d’ora si era assistito ad una tale situazione di diffuso terrore e smarrimento. Giochi criminali stanno avvenendo sotto i nostri occhi senza che ci sia dato la possibilità di capirli, senza che noi si abbia un governo espressione della volontà del popolo, che, per quanto bue possa essere è sempre meglio di un governo fantoccio.

Qual è lo scopo?

Quando le persone hanno paura ubbidiscono in massa alle presunte autorità e si mettono a disposizione dei governanti, che nel nostro caso sono personaggi eletti da nessuno, e imposti dai grandi burattinai internazionali che hanno la sede principale  a Londra dove abbiamo conferito la nostra indipendenza assieme alla Borsa di Milano.


Quando le persone hanno paura di un nemico accettattano di andare in guerra. Il nostro cervello quando è messo alle strette, se non possiamo fuggire ci impone l’attacco. Ecco il motivo della strategia internazionale della tensione partita con l’auto attentato dei tre gratacieli di New York: essere indotti e pronti alla guerra.

La società americana è oramai allo sbando, privata com’è di ogni più elementare diritto. La nazione ingenua è pronta per la guerra contro un terrorismo mai esistito o meglio autoprodotto per indurli servi.  Sono guerre americane e Nato, con e per conto gli attuali possessori di Israele.

Obama l’ha già annunciata si chiama guerra di Siria ma il bersaglio grosso è l’intera Eurasia passando per l’Iran. Per portare la democrazia ovviamente. Ne hanno parlato ieri sera le televisioni nazionali.

In coro i nostri criminali governanti si mettono in fila e latrano in direzione del Medio Oriente.

Quindi la domanda che ci poniamo è: la distruzione dell’Italia sta forse seguendo un programma ben definito? Da buon complottofilo direi di si, ma  a non voler creare panico dico “potrebbe anche essere”.

continua su http://goo.gl/txEF7

Pericolo tsunami nel Tirreno: geologo lancia l’allarme, il vulcano Marsili si è risvegliato

Pericolo tsunami nel Tirreno: geologo lancia l'allarme, il vulcano Marsili si è risvegliato
La terribile ondata di terremoti che sta colpendo il nostro Paese da ormai una decina di giorni è una tragedia di proporzioni immani: morti, feriti, sfollati, edifici crollati parzialmente o del tutto… rimettersi in piedi e ricominciare è dura, soprattutto perché, mentre si stava cominciando a farlo, è arrivata la seconda ondata, ieri. Pare una beffa amara, dunque, la notizia che si sta diffondendo in queste ore: le catastrofi naturali potrebbero non essere finite con i terremoti.
L’allarme infatti riguarda anche il vulcano Marsili, uno dei vulcani sottomarini che si trovano nel Tirreno: a quanto rilevato la sua attività si è risvegliata, ed ora la preoccupazione è per lo tsunami che potrebbe originarsi da una sua eruzione e conseguenti eventi franosi sui suoi versanti, onda anomala che colpirebbe le coste meridionali che si affacciano sul Tirreno, appunto.
È stato il professor Franco Ortolani, direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio ed ordinario di Geologia presso l’università Federico II di Napoli, a notare questa attività e a lanciare l’allerta. Chiaramente è importante, pur dedicando molta attenzione a ciò che avverrà nel Marsili, evitare facili allarmismi: come ha dichiarato lo stesso Ortolani è fondamentale organizzare, nel più breve tempo possibile, dei ‘sistemi di difesa dei litorali‘. Ortolani dà un’idea di come si realizzano tali sistemi mediante uno studio approfondito pubblicato sul Portale Meteo del Mar Mediterraneo, con il quale collabora da diverso tempo.
continua su http://goo.gl/wfSH2

Come ascoltare il nuovo Canale 2 di RadioYogaNetwork in onda dal 30 maggio 2012

Scaricare VLC da

Installarlo, poi aprirlo e in "Riproduzione" attivare "Casuale" e "Ripeti tutto". Sempre in VLC cliccare su "File", poi "Apri rete..." e, in "URL", incollare la seguente stringa:

cliccando poi su "Apri".

Un secondo metodo, più "ufficiale"/tradizionale è quello di andare semplicemente/direttamente sul sito del Canale 2:

Buon ascolto!

2615149947_991052b38c

mercoledì 30 maggio 2012

CANTI E MANTRA DI PROTEZIONE

ASSOCIAZIONE CULTURALE SINERGIADEISOLI
Via Rialto 50/A Bologna

VENERDI 1 GIUGNO 2012

CANTI, PREGHIERE, MANTRA DI PROTEZIONE
(Introduzione alla conoscenza trascendentale, videoproiezioni, canti, mantra, domande e risposte)


In questi giorni, in Emilia, la vita ci sta ponendo di fronte ad una situazione estrema: ripetuti terremoti ad elevata intensità sismica…
Davanti a simili azioni o, forse, reazi...oni della Madre
Terra siamo impotenti, privi di qualsiasi rifugio e protezione, pieni di paura di poter perdere la vita.
Un ringraziamento va alla “Protezione Civile”, senza dimenticare però di invocare la “Protezione Divina”.

A cura di: Mario Pascariello (Brajendra Nandana Das)
membro dell’Associazione mondiale vaisnava, che riunisce i teisti delle varie scuole indiane. La versatilità della sua ricerca spirituale gli ha consentito di rifuggire dai settarismi, ma al contempo ha maturato in lui il riconoscimento del Bhakti Yoga come Sentiero spirituale d’elezione, ricevendo quindi l’iniziazione da Swami Paramadvaiti Maharaj. Da 15 anni è operatore Reiki. È Maestro d’Arte, avendo conseguito il Diploma di Laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, e si esibisce nei Teatri italiani con testi comico-satirico-spirituali di cui è autore.

Con la partecipazione di: Mario Leonelli (Yasoda Nandana Das)
è "iniziato" nella via ancestrale del Bhakti Yoga che pratica dalla metà degli anni 80. E' stato tredici volte in India e alcune volte in Sud America e nell'Europa dell'est per pellegrinaggio, per studio della tradizione indo-vedica, per l'incontro con maestri della tradizione vedica, per offrire performance musicali di mantra tradizionali sia in stile indiano che modernizzato. Strumentista e produttore musicale con alcuni personaggi famosi del mondo della musica commerciale, insegnante di musica e tecnica del suono e titolare di progetti di musica "contaminata" da yoga, mantra, india, meditazione, veda ed elettronica.

Alla fine della serata verrà offerta una tisana con dolcetti

INGRESSO LIBERO

PER INFO: 333/4802134 www.sinergiadeisoli.com


" L'essenza di tutti gli insegnamenti"

Care Amiche, Cari Amici, 

Il centro culturale Vaikuntha lietamente vi  invita
sabato 2 Giugno ore 17 per la conferenza dal titolo:

"L'essenza di tutti gli insegnamenti"
relatore: Harold Conley (Trai das)
                             Come vivere in armonia con la natura
Programma della serata:
Ore 17:00 musica di mantra con antiche melodie indiane che donano al cuore gioia e ispirazione
Ore 18:00 conferenza
Ore 19:30 canto di mantra e meditazione dinamica
Ore 20:00 verrà offerta una squisita cena vegetariana
 
Dopo il canto dei mantra con i raga tipici della tradizione indiana e la conferenza,come di consueto, offriremo a tutti una speciale cena vegetariana! In questo modo l'atmosfera diverrà ancora più carica di energia spirituale ed evolutiva.

Davvero una serata ricca d'insegnamenti!

L'ingresso è libero e, per migliorare il servizio che il Centro Culturale Vaikuntha offre, l'offerta è gradita.

Vi aspettiamo

Sentitevi libere/i di girare la mail ad amiche ed amici interessate/i, grazie!
 
Vi ricordiamo tutte le attività del Centro Culturale Vaikuntha:

il corso di Kirtan Yoga ogni martedì ore 19:15 per primo livello e ogni giovedì ore 19:15 per il secondo livello
il corso di Hata Yoga ogni venerdì ore 18:30 e ore 20:00il 7,14 e 21maggio ore 19:45 ci sarà il primo livello del Corso di Cucina

Centro Vaikuntha 
via Gaspare Nadi, 6 
40139 Bologna

__._,_.__

martedì 29 maggio 2012

Lo show di Venere sul Sole: appuntamento il 5-6 giugno 2012

L'evento astronomico più interessante dell’anno è il transito di Venere sul disco del Sole. Dopo quello dell'8 Giugno 2004 e il prossimo 5-6 Giugno 2012, l’allineamento prospettico si ripeterà soltanto nel 2117. I transiti di Venere infatti, si verificano a coppie di 8 anni circa un volta al secolo, e quello del prossimo mese rappresenterà l’ultima occasione della nostra vita per osservarlo. Dall’Italia il transito sarà osservabile dal sorgere del Sole sino alle 6:55, quando il piccolo disco planetario diverrà invisibile Nonostante l’uso di un telescopio permetta una visione più soddisfacente del disco planetario, un puntino nero sarà visibile sul Sole anche senza l’ausilio di strumenti, purchè si osservi con le dovute attenzioni. E' indispensabile usare, un filtro solare da abbinare all’osservazione, e non soltanto per osservare l’evento, ma soprattutto per precauzione nei confronti della vista. Giovanni Keplero predisse il transito per il 7 Dicembre 1631, ma purtroppo morì prima che l’evento si verificasse.
continua su http://goo.gl/epVvE

Terremoti artificiali in Italia?

terremoti artificiali

di Gianni Lannes -

Il Belpaese trema. Ma cosa sta accadendo allo Stivale tricolore? Cosa stanno sperimentando sulla nostra pelle i militari Usa col beneplacito delle autorità tricolori? Vogliono farci dimenticare in tutta fretta la strage di Brindisi? C’è un nesso con le sperimentazioni della Nato in questa nazione?

Rivela lo stimato generale Fabio Mini:«Non ho prove che ci sia stato un esperimento nucleare o convenzionale capace di provocare un determinato terremoto, ma sono abbastanza pessimista per non pensarlo. In 45 anni di carriera militare in giro per il mondo, ne ho viste di tutti i colori».

Cronache nere
Alle 4.04 una fortissima scossa di terremoto ha sconvolto l’Emilia Romagna: il bilancio provvisorio è di cinque morti e almeno 50 feriti. Tre sussulti, il più forte di magnitudo 5.9. Tra le vittime operai schiacciati dal crollo di un tetto e due donne decedute per lo spavento. La scossa avvertita anche in Lombardia, Toscana, Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Un dettaglio significativo: la profondità registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è di dieci chilometri. Singolare coincidenza: dagli Stati Uniti d’America viene corretto il grado del sisma che ha colpito questa notte l’Italia del Nord. Per gli esperti del servizio geologico degli americano, l’Usgs, si parla di magnitudo 6, e non 5.9. Per i rilevatori americani la scossa ha avuto ipocentro 5,1 km di profondità, e non ai 10,1, comunicati in Italia. Altra novità: lo Stato non pagherà più nessun danno dovuto a catastrofe naturale, i cittadini se vorranno premunirsi dovranno pagarsi delle belle polizze assicurative per la gioia del cartello delle Assicurazioni/banche; chi non potrà si arrangerà.

continua su http://goo.gl/BE1xU

il Decreto

Sito ufficiale della ERG

La Centrale Gas dell’impianto di stoccaggio è prevista sul fondo Lumachina, in località Rivara, frazione del comune di San Felice Sul Panaro (MO). Oltre al comune di San Felice sul Panaro sono interessati al progetto altri comuni, come Crevalcore (BO) per la presenza del gasdotto e della stazione di misura di collegamento alla rete nazionale (SNAM), Camposanto (MO) perché il gasdotto passerà nel territorio comunale, Finale Emilia (MO) per la vicinanza all’impianto e perché insieme a Medolla (MO) e Mirandola (MO) rientrano parzialmente nell’area della futura Concessione di Stoccaggio.


L’impianto dista dal più vicino centro abitato (circa 1 km) a differenza di altri stoccaggi come quelli di Tresigallo (250 m), Settala (340 m) e Minerbio (900 m)
continua su http://goo.gl/oKoy2

UNA MACCHINA DA GUERRA


di Gianni Lannes

In sintesi, aldilà dei paraventi pseudo-scientifici, Haarp è un generatore di energia per scopi distruttivi. Il segreto è ben custodito: non lo troverete sui libri di scuola e neppure all’università (facoltà di geologia e fisica). Non è scritto in nessun testo accademico, eppure i manuali Usa di sperimentazione bellica sono espliciti da almeno tre decenni. Sanno causare terremoti da mezzo secolo e lo fanno sparando una colossale quantità di energia a microonde nella ionosfera. Il principio scientifico lo aveva intuito nel secolo scorso il genio di Nikola Tesla, ma non certo per sottomettere il genere umano. Avremmo potuto ottenere energia gratis per l’intera umanità, invece l’ingordigia di pochi prevale. Principalmente i militari a stelle e strisce, ma non solo, anche i russi non scherzano, sono passati dalla pura teoria alla pratica per fini di dominio globale. Regolando le possenti vibrazioni contro un bersaglio territoriale , le onde radio attraversano la crosta terrestre e causano terremoti. Energia a comando iniettata da 50 anni nelle tempeste tropicali per scatenare tsunami, alterando la pressione atmosferica. Ben tre continenti, Asia, America ed Africa ne sanno qualcosa, prima ancora che qualche commentatore da strapazzo italiota fosse nato, già sperimentavano nel Sudest asiatico. Il “gioco” è apparentemente semplice: basta spingere in alto la ionosfera ed attendere che ricada con conseguenze disastrose sulla zona che si vuole colpire. Alcuni disastri apparentemente naturali sembrano seguire e pilotare a dovere, ben precise dinamiche politiche. Ora c’è da convincere i governanti europei recalcitranti (sempre meno in realtà) a scatenare la terza guerra mondiale. Perché la prossima aggressione all’Iran, scatenerà un conflitto globale, come sanno gli analisti internazionali.

continua su http://goo.gl/aBCQv

IL GOVERNO USA E’ RESPONSABILE DEL TERREMOTO IN EMILIA ROMAGNA

di Gianni Lannes

Violentano il pianeta Terra nell’indifferenza generale. Un’arma elettromagnetica a stelle e strisce - tecnologicamente obsoleta rispetto ai sistemi di dominio e morte già inventati - capace comunque di scuotere la crosta terrestre in punti vulnerabili ed alterare a piacimento il clima. «La guerra ambientale è già in atto. Il sistema per provocare terremoti e tsunami non è una novità per la ricerca militare» aveva avvertito 5 anni fa il generale Fabio Mini (Limes, novembre 2007). Infatti, la High Frequency Active Auroral Research Program (nota anche con l’acronimo di HAARP) è un’installazione militare in uso da tempo - munita di paravento  civile - nordamericana situata in Alaska, presso Gakona, collocata in una base della United States Air Force. Naturalmente il segreto è ferreo sulle stragi indotte con sistemi apparentemente invisibili. L’esperimento italiano, dopo il successo ad Haiti e le performances asiatiche e mediorientali, è riuscito a meraviglia: chissà se gli yankees in divisa hanno brindato come allora. Top secret? Proviamo a sfondare il solito muro di gomma, perché altrimenti sarà la fine per il popolo italiano. Gli scettici storceranno il naso, ma l’evidenza è innegabile, ormai.

continua su http://goo.gl/c3Sqh

Test e Fracking il permesso di far tremare il mondo.

Esempi di terremoti indotti accertati

TERREMOTO IN EMILIA, "FRACKING" E SHALE GAS": IL WEB CERCA LE CAUSE
( da: Stampa Libera e Bliz quotidiano)
Una delle ipotesi che circola di più sul web è che il sisma potrebbe essere in qualche modo collegato alle estrazioni di petrolio e gas naturale dai pozzi della zona.
Dunque, secondo queste ipotesi le numerose trivellazioni avvenute negli anni avrebbero modificato l’equilibrio geologico dell’area compresa tra le province di Modena e Ferrara.

Fracking

Il sito Savonanews ha spiegato cos’è il fracking: Il fracking consiste, fondamentalmente, in perforazioni idrauliche le quali una volta arrivate in profondità piegano e corrono parallelamente al terreno; nei buchi creati, viene pompato ad alta pressione un po’ di tutto, a seconda della “ricetta” del perforatore, che, essendo segreto commerciale, non si può sapere.
Nonostante ciò, si è venuti lo stesso a conoscenza dell’elenco degli elementi delle sostanze iniettate insieme all’acqua (almeno quattro milioni di litri per pozzo) e alla CO2 ed è impressionante: un elenco di sostanze pericolose da smaltire, normalmente in maniera rigorosissima, che in questo caso sono iniettate a fiumi nel suolo.  (Un bel modo per smaltire i più inquinanti veleni del pianeta?) Ndr 
http://www.greenstyle.it/terremoto-in-emilia-causato-dalle-estrazioni-di-shale-gas-9577.html#ixzz1vXcGiDY

continua su http://goo.gl/5zTq5

La mappa mondiale delle postazioni HAARP e gli affari di Clinton con le miniere di uranio

Postazioni HAARPSono poche le persone che hanno sentito parlare delle installazioni HAARP. Molte altre persone, che ne hanno sentito parlare, rimangono scettiche e preferiscono non credere. Una cosa però è sicura: credere o non credere non muta certo la realtà di una struttura divenuta ormai mondiale; una struttura dotata di tecnologie occulte capaci di modificare i normali meccanismi che governano i cicli della natura e non solo.
Gli impianti HAARP sono istallati in tutto il pianeta, in particolari zone strategiche, e danno la possibilità a chi li controlla di alterare e/o manipolare, su scala globale, il clima e molto altro. Negli ultimi 15 anni tutti noi siamo stati testimoni di terrificanti eventi naturali creati artificialmente da questa diabolica struttura globale.
Per fare un esempio, meditiamo un po' solamente sugli eventi accaduti dal primo dicembre 2010 al 10 gennaio 2011: riflettiamo attentamente sulle alterazioni innaturali del clima; riflettiamo a fondo sulla inspiegabile moria di centinaia di migliaia di animali in tutto il mondo! Tutto ciò è da attribuire ad un semplice caso? Magari alla sfortuna? Giudicate Voi.
continua su http://goo.gl/hpzsh

lunedì 28 maggio 2012

Michael Clarke Duncan

La cura per il cancro? Nel bicarbonato. La tesi del Dr. Pagel

Io e la mia Associazione ne parliamo da anni, vedi anche Ascorbato di Potassio, ecc.
R

La cura per il cancro? Nel bicarbonato. La tesi del Dr. Pagel

Il Dr. Mark Pagel della University of Arizona Cancer Center ha ricevuto una sovvenzione dal National Institutes of Health per studiare l'efficacia del bicarbonato nella cura dei tumori. Si, perché la sua teoria è che "il cancro è un fungo, va combattuto con antimicotici naturali", categoria nel quale rientra proprio il comune bicarbonato di sodio.

Nel comunicato ufficiale si legge: "Il fondo da 2 milioni di dollari servirà a migliorare la misurazione sull'efficacia del bere bicarbonato di sodio nel curare il cancro al seno. E' stato provato che bere bicarbonato di sodio riduce o elimina il diffondersi del cancro nel seno, nei polmoni, cervello ed ossa."
Si tratta di una linea di pensiero discutibile, eppure riconosciuta in una parte di letteratura medica e condivisa da altri specialisti, anche italiani. Nel nostro Paese ci aveva pensato già l'oncologo Tullio Simoncini a somministrare bicarbonato di sodio ai malati di tumore. Uno dei suoi pazienti, però, morì, e il medico fu prima condannato per omicidio colposo e poi radiato dall'albo dei medici. Ricevette anche una sanzione pari a 50.000 euro dall'AGCM per pubblicità ingannevole e pratica commerciale scorretta, nonché il divieto di proseguire a pubblicizzare la sua attività tramite qualsiasi mezzo.
In realtà, il bicarbonato di sodio è già utilizzato per la cura di lievi malattie come l'influenza e il raffreddore; se assunto per via orale e transdermica, ecco che potrebbe diventare una cura per il trattamento del cancro, nonché delle malattie renali e del diabete.
Se la scienza dovesse accogliere positivamente quelle che per ora sono solo teorie, le case farmaceutiche ne risentirebbero non poco: basti pensare che le pillole chemioterapiche hanno un costo che può arrivare anche a 7 mila euro, un prezzo certamente esorbitante. Speculazione sulla salute umana, certo, soprattutto considerato che il sistema sanitario nazionale non ha mai dato grande riconoscimento ai farmaci generici: anche l'Antitrust, qualche anno fa, mise in luce questo aspetto, cercando di incentivare in Italia la vendita di più farmaci generici a basso costo rispetto a quelli ad altissimo costo (anche 4-5 volte maggiore).

Inviato da iPad

3-5 giugno 2012 ci sara' un aumento dell'attivita' sismica globale?


via Byline

Il 5 giugno 2012 ci sarà un evento astronomico davvero particolare: il transito di Venere davanti al Sole, un avvenimento estremamente raro. Precedenti si sono avuti nel 1639, 1761, 1769, 1874, 1882 e nel recente 2004. La volta successiva sarà nel lontano 2117, tra più di un secolo.
L’eclisse di sole parziale si manifesterà attraverso il passaggio di una macchiolina nera davanti al disco solare per una durata di circa 6 ore. il fenomeno si potrà osservare in tutto l’emisfero terrestre illuminato dal Sole.
Nessun pianeta del sistema solare si avvicina alla Terra quanto Venere a soli 38 milioni di km e dal punto di vista geometrico il transito di Venere nel Sole è uno dei momenti di maggior vicinanza. Dato che il pianeta ha dimensioni reali appena inferiori a quelle terrestri (e apparenti forse superiori) è bene valutarne l’impatto della sua attrazione sul sistema delle zolle tettoniche terrestri. Come ho postulato nella mia teoria “bendandiana” sull’origine cosmica dei terremoti, il maggior effetto non potrebbe sussistere il 5-6 giugno, al momento del suo massimo avvicinamento, ma nei giorni precedenti e successivi col rapido cambiamento del suo influsso (che varia col quadrato della distanza). Il 3 giugno ci sarà inoltre un perigeo lunare molto ravvicinato. Pertanto, ribadendo la mia ipotesi, terremoti di estrema intensità ( >= 7 grado Richter) potrebbero avvenire nel periodo compreso tra la fine di maggio e la prima decade di giugno a causa della somma algebrica dell’azione della Luna e di Venere. Con un massimo della perturbazione nel periodo 3-6 giugno.

Sent from my iPad

domenica 27 maggio 2012

EDGAR Search Results

Mailing Address C/O STUDIO LEGALE BISCONTI VIA A. SALANDRA, 18 ROME L6 00187
Business Address MINISTRY OF ECONOMY AND FINANCE VIA XX SETTEMBRE, 97 ROME L6 00187 (39) 06-86391271
ITALY REPUBLIC OF CIK#: 0000052782 (see all company filings)

SIC: 8888 - FOREIGN GOVERNMENTS
State location: L6 | Fiscal Year End: 1231
(Assistant Director Office: 99)

Paolo Barnard a L’Ultima Parola: “Monti è un criminale bugiardo”

Paolo Barnard

Le rare volte che Paolo Barnard compare in tv, le scintille sono assicurate. E’ stato così anche ieri, all’Ultima Parola, il programma di Rai Due condotto da Gianluigi Paragone. Si parla del terremoto dell’Emilia Romagna e del rischio che i cittadini e le aziende colpite non vengano indennizati. “Anche le banche hanno avuto dei terromoti e la Bce di Mario Draghi è subito intervenuta, pompando mille miliardi di euro. Questi soldi sono stati creati semplicemente premendo un pulsante e vengono poi usati per fare speculazione contro gli Stati. E’ una questione di scelte: si potrebbero creare soldi dal nulla per risarcire i terremotati, ma non si fa. Si tratta di una scelta precisa”.
Quando il deputato del Pd Colaninno ripete per l’ennesima volta il mantra per cui “Monti ha salvato l’Italia”, Barnard esplode. “Monti è un bugiardo e un criminale, sa che stiamo andando al disastro perché è un esperto di economia monetaria”.

continua su http://goo.gl/gIsib

Spaghetti alla rucola

Ingredienti x 1 persona:

70 gr di spaghetti medi
una manciata di rucola in busta
1 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di olio
2 mandorle sgusciate
farina ( q.b)
sale(q.b)

...continua su http://cucina.ilbloggatore.com/2012-05-26/spaghetti-alla-rucola

L’Inghilterra frena sul fracking

Friday, May 25, 2012

L’Inghilterra frena sul fracking

In questi giorni un sacco di email sul terremoto in Emilia, e se possano esserci collegamenti con le trivellazioni. Purtroppo sono stata in viaggio, e non ho avuto tempo di leggere, indagare la questione a fondo.

Ovviamente in Italia i siti governativi sono fatti apposta per confondere le idee alle persone, e a tuttoggi non e’ chiaro se e dove si faccia fracking in Italia. Torneremo su questo tema, ma per adesso voglio solo dire che l’Italia e’ un paese sismico, per chi non lo sapesse, e che trivellare lo stivale per poche gocce di idrocarburi, fracking o non fracking, stoccaggio o non stoccaggio, metano o petrolio che siano, e’ semplicemente folle, almeno secondo me.

Veniamo allora al Regno Unito, dove il discorso fracking va in giro gia’ da molto tempo. I problemi ci sono già stati, fra cui, in maniera inequivocabile, che le trivelle del fracking hanno sicuramente causato terremoti a Blackpool Lancashire, UK, per opera della Cuadrilla Resources.

Hanno inziato a testare nel 2011, e progettavano di trivellare 400 pozzi inizialmente, fino ad un massimo di 800 se i pozzi erano fruttuosi.

Come sempre hanno sparato cifre su cifre – 200 trillioni di metri cubi di gas, 5600 posti di lavoro, nessun problema alle falde idriche, 30 o 50 anni di produzione, impatto visivo nullo. Hanno detto infatti che avrebbero mimetizzato per bene i loro pozzi nelle campagne inglesi!

Chissa’ trivelle che si confondono con alberi? Cosa, li dipingono di verde? Ci mettono le foglioline?

Ad ogni modo, queste cifre erano e sono da capogiro – 200 trillioni di metri cubi di gas e’ 10 volte tutto il gas che c’e’ nell’ intero Mare del Nord.

Ed ecco che arriva Madre Natura a ricordare a tutti chi e’ che veramente comanda: lei, con le sue logiche e i suoi ritmi. Infatti, il 1 Aprile e il 27 Maggio 2011 ci furono 2 terremoti – di grado 2.3 e 1.5 rispettivamente e a 500 metri dal pozzo del fracking della Cuadrilla Resources.

I geologi hanno concluso che il fracking ha attivato queste scosse e che possibili altri terremoti sarebbero potuti giungere al grado 3 Richter. L’area non era sismica prima del fracking.

In seguito ai terremoti del 2011, tutte le operazioni di fracking sono state fermate in Inghilterra per studiare il problema. Nell’Aprile del 2012 e’ stato diffuso un documento, parzialmente finanziato dall’industria del fracking, in cui si affermava che l fracking  poteva continuare a patto che venissero creati protocolli piu’ rigidi.

Si concludeva che i rischi del fracking erano gli stessi di ‘qualsiasi attivita’ mineraria’, che anche se si arriva a terremoti di grado 3, ci sarebbero stati ‘pochi’ danni strutturali e che al massimo la gente avrebbe ‘avvertito’ i terremoti e ci sarebbe stato un po’ di ‘allarme’.

Un po di allarme? Un po di danni strutturali? Ma cosa vuol dire? Perche’ uno dovrebbe accettare ‘un po’ di queste cose, per tutta la vita? Per cosa in cambio? E poi, ma che vuoi che dicano i petrolieri? Diranno sempre che e’ tutto lieve e delicato. Quelli venderebbero le loro madri pur di trivellare!

...continua su http://www.stampalibera.com/?p=46183

sabato 26 maggio 2012

Questo è il sistema con cui vengono “scannerizzati” i maiali in molti macelli per classificarli prima e dopo lo sgozzamento.

Definire "sopravvivenza" (http://goo.gl/dEk9w) l'alimentazione vegetariana denota un'ignoranza colossale, inammissibile nel 2012. E allora tutto voi bei pensanti razionalisti che ascoltate cervello e medici cosa ne dite di Veronesi che vi dice di diventare, appunto vegetariani? Per me personalmente non è un esempio in quanto porto avanti un tipo di discorso/strada/filosofia (ad esempio Veronesi è poi per il nucleare mi sembra...), ma questo è un altro discorso. Consiglio una bella visita a casa di un vostro amico vegetariano (ne avrete almeno uno!) o in un ristorante vegetariano per capire cos'è la cucina vegetariana, oppure usate Google Immagini. Siamo nel 2012 e ripeto i mezzi per informarvi ce li avete. Non scrivete cazzate su piante varie che provano dolore, qualcosa dobbiamo pur mangiare! E comunque chi mangia carne non credo sia così sensibile da credere che le piante soffrano, quindi se non siete vegetariani state zitti.

Come stiamo vivendo.

Come potremmo vivere.

venerdì 25 maggio 2012

Terremoto ed eclissi: semplici casualità?

Oggi diamo i numeri. O meglio, diamo un solo numero. 434. è il numero delle scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2 che sono state registrate nella pianura padana dal 20 maggio scorso, quando alle ore 4:04 la terra ha emesso un brontolio di magnitudo 5.9 (per alcuni istituti di geovulcanologia la scossa è stata addirittura di 6.1).
Se dovessimo guardare invece alle scosse complessive il numero raggiunge quota 716 (fonte: http://iside.rm.ingv.it/iside/standard/index.jsp).

Francamente, davvero tante.

Mi sono chiesta se tutto questo parlare che si fa del terremoto non sia dovuto al fatto, come sottolineavano alcuni amici, che al giorno d'oggi siamo così ipertecnologicamente avanzati che anche una scossetta provocata da un brontolio del vulcano Marsili viene registrata e diffusa nel web, mettendocene al corrente.

In passato sicuramente i terremoti avvenivano, sono sempre avvenuti e sempre, purtroppo, avverranno, però...però questa successione di scosse mi sembra un po' preoccupante.

Ok, in termine tecnico si parla di "sciame sismico", e quando si verifica un terremoto di una certa entità, poi anche lo sciame sismico, in termini di quantità e magnitudo di scosse, può essere rilevante...
Però mai e poi mai mi era capitato di avvertire distintamente tutte queste scosse.
Insomma, dal 20 maggio a oggi, a occhio e croce di scosse piuttosto forti ne ho avvertite almeno una dozzina, mentre se parliamo di percezione di qualche tremolio o ondeggiamentoi numeri sono ben più alti...e non dico che "ho avuto l'impressione" che ci fosse una scossa, oppure che "mi sembra" di averla sentita...ho verificato subito nel sito INGV se alla data ora in cui ho avuto la percezione della scossa ce n'è stata effettivamente una, e purtroppo (o per fortuna), a quell'ora una scossa è effettivamente stata registrata dai sismografi.

Sono forse diventata un sismografo umano?

A parte gli scherzi, mi sto chiedendo cosa si stia letteralmente muovendo sotto di noi.


Insomma, è risaputo che la pianura padana è destinata col tempo a scomparire, che gli Appennini han fretta di andare ad abbracciare le Alpi, che Venezia diventerà "città d'acqua a tutti gli effetti, e che il MOSE nulla potrà per salvarla, ma questo fenomeno dei terremoti mi sta incuriosendo davvero tanto.

Su internet oviamente i riferimenti alla profezia Maya si sprecano. Si tira in ballo pure l'Apocalisse di san Giovanni o le Dieci Piaghe d'Egitto narrate dalla Bibbia...

Che il 2012 sia un anno da ricordare, dal punto di vista delle Natura, non lo mette in dubbio nessuno.
Alcuni eventi/avvenimenti, tanto per puntualizzare la questione:

continua su http://goo.gl/rdNph

Agenda Bilderberg 2012: nuovi sistemi di controllo sul web

Mentre ACTA e CISPA stanno preparando la strada per una repressione totale del World Wide Web, i tecnocrati fanno di tutto per realizzare uno dei loro sogni: monitorare costantemente le vostre attività mentre navigate.
L’Unione europea vuole creare un sistema di riconoscimento elettronico, obbligatorio per tutti i cittadini dell’UE per standardizzare il business sia online che dal vivo, autenticando gli utenti tramite una comune ‘firma elettronica’. Un unico ID di autenticazione proteggerebbe l’accesso ai Internet, i dati e la maggior parte del commercio online. Non si tratta altro che di un tentativo per implementare il “marchio della bestia” ed una importante partecipante del Bilderberg è la dea ex machina dietro il progetto.

Spaghetti con pomodoro al forno



Ingredienti:
300gr di spaghetti  Val Bio Valdigrano
500gr di pomodori perini
basilico q.b.
sale e pepe q.b
formaggio pecorino q.b.
olio q.b.
2 spicchi d'aglio

continua su http://goo.gl/1I5Ww

Ego e devozione.

Dal nostro corrispondente Oscar Salvador

Secondo l’induismo, due requisiti fondamentali per raggiungere l’Illuminazione sono la devozione (bhakti) e la conoscenza (jnana).
Esse rappresentano infatti due ali egualmente importanti per permettere all’anima di volare.
Personalmente però, sono dell’idea che la devozione abbia in realtà una leggera predominanza, se non altro perché se è possibile raggiungere Dio con poca conoscenza e tanta devozione, lo stesso non si può dire nel caso contrario, cioè con tanta conoscenza e poca devozione.
Una breve parabola indiana, sembra in qualche modo darmi ragione...
Un giorno Narada (un mitologico devoto di Vishnu) chiese al signore Vishnu quale fosse la differenza tra uno yogi, seguace della conoscenza, e un bhakta, un devoto di Dio.
Vishnu allora gli disse di seguirlo sulla terra.
Dopo un po’ che camminavano, nei pressi di una città, incontrarono uno yogi che pendeva a testa giù dal ramo di un albero.
Vedendoli lo yogi chiese a Vishnu: «quante nascite dovrò ancora aspettare prima di essere libero dal ciclo di nascita e morte? Le mie austerità sono così dure che dovrò realizzare molto presto».
Vishnu gli rispose: «mi spiace, ma nonostante questo dovrai aspettare ancora due rinascite».
Sentite queste parole, lo yogi scese dall’albero e disse: «allora non c’è motivo che io continui con le mie pratiche.» e abbandonò la vita ascetica.

continua su http://goo.gl/1nt6T

Le farfalle in salsa di peperoni rossi

farfalle salsa peperoni rossi


Ricordo questa ricetta come se l'avessi preparata ieri, invece ne è passata di acqua sotto i ponti. Me la ricordo con piacere perchè grazie a questa ricetta sono riuscita nell'intento di fare ricredere un componente della famiglia che odiava i peperoni ad apprezzarli in questo piatto di farfalle in salsa di peperoni rossi. Mi ero ingegnata per trovare una preparazione nella quale non si vedessero materialmente ma fossero presenti ed allora ho deciso di ridurli in salsa.


farfalle in salsa di peperoni rossi


320 gr. farfalle | 2 peperoni rossi | 100 gr. panna | 100 gr. passata di pomodori | 1 cipolla | olio evo | sale e pepe | prezzemolo tritato

continua su http://goo.gl/d7GDY