mercoledì 31 ottobre 2012

Esce il nuovo libro di Helga Schneider e incontro con l'autrice il 16 novembre


“I miei vent’anni”
Autore : Helga Schneider
Editore: Salani
ISBN-10: 8867150227
ISBN-13: 9788867150229

Venerdì 16 novembre
  Helga c’é!

Rosel, Heike e Stelle di cannella (Salani editore) 
Helga Schneider, autrice per ragazzi, incontra il pubblico

Sala Rossa, Centro cinema San Biagio, via Aldini 24
Evento patrocinato da Comune di Cesena – Assessorato ai servizi e alle istituzioni culturali

Partecipazione gratuita

Zuppa di fagioli al cubo


Ingredienti:
200 g di fagioli borlotti (o rossi) secchi
1 cucchiaio di olio evo
1 cipolla media
200 ml di passata di pomodoro
acqua di cottura dei fagioli
2 cucchiai di olio al peperoncino fatto in casa (oppure peperoncino in polvere)
sale (se volete, non è indispensabile)
semini di sesamo qb
crostini di pane

continua su http://goo.gl/y7LPJ

Renzo Schneider Samaritani: Presentazione IN DIRETTA SU YOUTUBE “Stefania, l’Incontro di molti Fiumi” + PAZZI PER IL TOFU

Reading-a-book-001
“Stefania, l’Incontro di molti Fiumi”, Renzo Samaritani – Jagannath Edition
ISBN 978-1-291-14525-0
 
Presentazione:

www.Stefania3TV.tk

https://plus.google.com/u/0/114384894073424583581

8 dicembre ore 20:30
 

Helga Schneider presenta il figlio, Renzo Schneider Samaritani e il suo nuovo Romanzo “Stefania, l’Incontro di molti Fiumi” in diretta su Ciao Radio

Ciaoradiologo

Venerdì 23 Novembre 2012

dalle 18 alle 19
Ciao Radio
Ascolta in tutto il mondo da

 

 

La data del 23 Novembre NON è certa, verrà confermata eventualmente dopo il 16 Novembre su
 
 
Helga Schneider nasce nel 1937 in Slesia (territorio tedesco che dopo la seconda guerra mondialesarà assegnato alla Polonia). Nel 1941 Helga e suo fratello Peter, rispettivamente di 4 anni e 19 mesi, con il padre già al fronte, vengono abbandonati a Berlino dalla madre che arruolatasi come ausiliaria nelle SS diverrà guardiana al campo femminile di Ravensbruck e successivamente di Auschwitz-Bierkenau.Helga e Peter vengono accolti nella lussuosa villa della sorella del padre, zia Margarete (dopo la guerra morirà per suicidio), in attesa che la nonna paterna arrivi dalla Polonia per occuparsi dei nipoti. La donna accudisce i bambini per circa un anno nell’appartamento situato a Berlin-Niederschönhausen (Pankow), dove i piccoli avevano vissuto in precedenza con i genitori.

Durante una licenza dal fronte, il padre conosce una giovane berlinese, Ursula, e nel 1942 decide di sposarla. Ma la matrigna accetta solo il piccolo Peter e fa internare Helga prima in un istituto di correzione per bambini difficili, e poi in un collegio per ragazzi indesiderati dalle famiglie, o provenienti da nuclei familiari falliti.

Dal collegio, che si trova a Oranienburg-Eden, presso Berlino, nell’autunno del 1944 la zia acquisita Hilde (sorella della matrigna), riconduce Helga in una Berlino ormai ridotta a un cumulo di rovine e macerie. Dagli ultimi mesi del 1944 fino alla fine della guerra, Helga e la sua famiglia sono costretti a vivere in una cantina a causa dei continui bombardamenti effettuati dagli inglesi e dagli americani, patendo il freddo e la fame.

Nel dicembre del 1944 Helga e suo fratello Peter, grazie alla zia Hilde collaboratrice nell’ufficio di propaganda del ministro Joseph Goebbels, vengono scelti, insieme a molti altri bambini berlinesi, per essere “i piccoli ospiti del Führer“, null’altro che un’operazione propagandistica escogitata da Goebbels, che li porterà nel famoso bunker del Führer dove incontreranno Adolf Hitler in persona, descritto dalla scrittrice come un uomo vecchio, dal passo strascicato, con la faccia piena di rughe e la stretta di mano molle e sudaticcia.

Nel 1948 Helga e famiglia rimpatriano in Austria stabilendosi in un primo momento ad Attersee, accolti dai nonni paterni. Dal 1963 Helga vive in Italia dove ha pubblicato molti libri.

Nel 1971 venuta a sapere dell’esistenza ancora in vita della madre che l’aveva abbandonata sente il desiderio di andarla a visitare a Vienna dove la donna vive. Scoprirà che la madre, dopo 30 anni, non ha rinnegato nulla del suo passato, di cui conserva orgogliosamente come caro ricordo la divisa di SS che vorrebbe che Helga indossasse e alla quale vuole regalare gioielli,di dubbia provenienza. Stravolta da quell’incontro tuttavia Helga vorrà, con non diversi risultati, tornare a trovare la madre nel 1998. Da questo secondo incontro negativo e traumatico a causa della fede irriducibile della madre nell’ideologia nazista nasce il libro Lasciami andare, madre uscito in Italia nel 2001.

Bibliografia

  • Il rogo di Berlino (Adelphi, Milano, 1995)
  • Porta di Brandeburgo (Rizzoli. Milano, 1997)
  • Il piccolo Adolf non aveva le ciglia (Rizzoli, Milano 1998)
  • Lasciami andare, madre (Adelphi, Milano, 2001)
  • Stelle di cannella (Salani, Milano, 2002)
  • L’usignolo dei Linke (Adelphi, Milano, 2004)
  • L’albero di Goethe (Salani, Milano, 2004)
  • Io, piccola ospite del Führer (Einaudi, Milano, 2006)
  • Il piccolo Adolf non aveva le ciglia (Einaudi, Milano, 2007)
  • Heike riprende a respirare (Salani, Milano, 2008)
  • La baracca dei tristi piaceri (Salani, 2009)
  • Rosel e la strana famiglia del signor Kreutzberg (Salani 2010)

 
 
Aperitivo (Bologna) ulteriormente semplificato (vedihttps://plus.google.com/u/0/events/c1tep1k1l5cv75kj2m0lgrhaiis/114384894073424583581) e si fa al bar… ci vediamo in via Indipendenza davanti all’Arena del Sole all’ora dell’aperitivo, appunto e andiamo da qualche parte nelle vicinanze a bere una cosa… quella sera durante l’aperitivo ci sarò anche Massimo, ovviamente, che come sempre come sapete fa da Tesoriere dell’Associazione e chi vuole una copia cartacea del mio nuovo libro può pagarla a lui… dopodiché ordiniamo le copie e ve le facciamo avere appena disponibili (la versione digitale sarà invece disponibile già da quel giorno, 8 dicembre), solo dieci giorni lavorativi o poco più (magari le lasciamo a Massimo e andate da lui in negozio a ritirarle).
Attendiamo Vostre conferme via mail entro metà novembre.
CoscienzaSpirituale.tk
lo Staff

---

17125_1288184892280531

Ciao.

Oggi mercoledì 31 ottobre 2012 esce il mio quindicesimo libro fra Romanzi & Cucina:

Pazzi per il Tofu

Conosciuto anche come «formaggio asiatico» oppure «formaggio vegetale», il tofu è un alimento completamente privo di colesterolo e di lattosio, è povero di calorie e ricco invece di proteine. E' una buona fonte di calcio (a causa del solfato di calcio utilizzato per produrlo) e di manganese, e poiché le fibre dei semi di soia vengono eliminate durante la lavorazione, è molto digeribile.

Ho raccolto molte nuove ricette gustose con le quali potrai sperimentare, se già non lo conosci, un ingrediente della cucina (vegetariana e non) che particolarmente amo.

Da oggi

Pazzi per il Tofu

Cosmico Abbraccio, R

martedì 30 ottobre 2012

Tisana di luppolo


Ingredienti:

fiori di luppolo freschi
camomilla secca

continua su http://goo.gl/KqYxT

Lasagne ai porri


Ingredienti:

2 porri
50 g di farina integrale di grano tenero
50 g di semola di grano duro
50 g di acqua
3 cucchiai di  farina integrale di grano tenero (per la besciamella)
250 ml circa di latte di soia
olio evo
curcuma
zenzero
prezzemolo

continua su http://goo.gl/rVfPE

Trattoria del Rosso

Trattoria del Rosso
Ogni giorno presenta anche un menù vegetariano! A membri e simpatizzanti dell'Associazione sconto del 10% sul Menù alla Carta valido tutti i giorni della settimana festivi inclusi. Via Augusto Righi 30 Bologna, Italy info@trattoriadelrosso.com Tel 39 051 236730

http://www.abcloud.org/coscienzaspirituale

Pumpkipizza


Ingredienti:
1/2 cup di lievito madre (rinfrescato la sera prima)
1 cup e 1/2 di acqua tiepida
3 cups e 1/2 di farina integrale
1 cucchiaino di sale
500 g di zucca pulita
5 pomodori secchi
1/2 cipolla
2 cucchiai di salsa di soia
olive qb
capperi sotto sale qb
1 spicchio di aglio
basilico
rosmarino
origano
salvia
timo limone
olio evo

continua su http://goo.gl/xyQ0y

Importante: Keshe Foundation

le nostre Congratulazioni al Governo Italiano

… credo siano dovute, e sia anche una buona idea mantenere gli spot puntati su quanto è in corso, a dispetto del più ostinato silenzio stampa, quasi assurdo se ormai non co­no­sces­si­mo la sin­dro­me, che circonda persino un evento di questa portata, più volte enun­cia­to e reso noto.
Stante l´imperante fame di notizie, solo un vero e proprio divieto può spiegare la man­can­za del minimo comunicato da giormali e TV (quelli a cui la gente attinge) di un simile caso. 
Il muro del silenzio è di nuovo il nemico : rompiamolo! 
(clicca il titolo)

Questa è la copia integrale di una email inviata dal sottoscritto all´Ambasciatore Ita­lia­no in Belgio. Se sei d´accordo con i suoi contenuti e vuoi aggiungere la tua voce, potrai con­tri­bu­ire a mantenere vivo ed operante l´interesse ufficiale per un argomento, che
quan­to più è importante, tanto più rischia di venir soffocato come tanti altri
semplicemente inoltrandola a tua volta.
Per farlo, ecco due semplici suggerimenti:

  1. Copia e incolla la lettera (testo qui sotto) in una nuova e-mail - oppure:
    scarica la email già pronta ed indirizzata in zip ed aprila con il programma di posta.
  2. Inserirsci i dati negli spazi corrispondenti [testo in rosso]
 e nell´oggetto inserisci o modifica: 
Sentito plauso di un Cittadino Italiano, o ComplimentiCongratulazioni o altro che ritieni essere corretto (se il campo resta vuoto ovviamente la mail non parte).

Naturalmente sei libero/a di modificare anche il testo come credi, poiché la firma sotto l´o­pi­nio­ne espressa sarà la tua. Puoi anche dare una diversa impostazione, tutta personale, alla co­mu­ni­ca­zio­ne, utilizzandone gli estremi di invio; l´importante è che le mail giun­ga­no al­l´am­basciata copiose (non fastidiose; immagino che un modello base renderà più agevole la loro archiviazione) ad attestare inequivocabilmente l´interessamento, la par­te­ci­pa­zio­ne e le aspettative dei cittadini più attenti. A tal fine è consigliabile evitare af­fer­ma­zio­ni ri­pe­ti­ti­ve o superficiali; un atto di presenza basterà, un po' come dare un proprio voto.

In caso tu disponga di PEC (Posta Elettronica Certificata) l´indirizzo è: 
amb.bruxelles@cert.esteri.it


Siamo consapevoli che l´azione informativa ed indicativa di chi si è adoperato con fiducia ha contribuito al con­se­gui­men­to formale di questa fase decisiva e, come tale, che sia bene mantenerla accesa nel modo e con i mezzi più estesi ed assidui possibile. 

  • L´iniziativa di AstroTime - la cui attività è di ricerca e divulgazione delle influenze planetarie sulla realtà terrestre - non è quella di un blog: non raccolgo sottoscrizioni né cerco notorietà in quanto tale. Perciò non ti verrà sottoposto alcun questionario, né chiesto alcun dato personale. 
    Se sceglierai di partecipare, potrai con­tri­bu­i­re twit­tan­do la pagina: fungerà da contatore delle firme, oltre ad un ripetuto invito girato ai tanti che non ne sanno ancora niente, e dunque potrà incoraggiare o anche solo informare altri, nel comune interesse. Se vuoi seguirmi, verrai tenuto al corrente; c´è e ci sarà bisogno anche di te; siamo solo all´inizio.

Grazie, per la partecipazione di ciascuno al futuro di tutti!

---

Domani esce il mio nuovo libro

17125_1288184892280531

Ciao.

Domani esce il mio quindicesimo libro fra Romanzi & Cucina:

Pazzi per il Tofu

Conosciuto anche come «formaggio asiatico» oppure «formaggio vegetale», il tofu è un alimento completamente privo di colesterolo e di lattosio, è povero di calorie e ricco invece di proteine. E' una buona fonte di calcio (a causa del solfato di calcio utilizzato per produrlo) e di manganese, e poiché le fibre dei semi di soia vengono eliminate durante la lavorazione, è molto digeribile.

Ho raccolto molte nuove ricette gustose con le quali potrai sperimentare, se già non lo conosci, un ingrediente della cucina (vegetariana e non) che particolarmente amo.

Da domani (massimo domani l'altro) troverai

Pazzi per il Tofu

Cosmico Abbraccio, R

Tecnologia Keshe: la fantascienza diviene realtà

RILASCIATE UFFICIALMENTE ALL’ITALIA LE TECNOLOGIE KESHE

Rendiamo nuovamente pubblico, con alcune necessarie precisazioni, un post che avevamo pubblicato nella tarda serata dello scorso venerdì 26 ottobre, in seguito ad un concitato avvicendarsi di informazioni e poi ritirato in attesa degli opportuni chiarimenti e conferme.

In un primo momento infatti sembrava che il rilascio delle tecnologie Keshe dovesse svolgersi in contemporanea in quello stesso giorno anche per molte altre nazioni del mondo, mentre così è stato al momento per l’Italia, alla cui ambasciata di Bruxelles, alle ore 16,00 sono stati fatti avere i “Blue Prints” ossia i disegni e le istruzioni esecutive integrali della tecnologia Keshe. Di questa notizia abbiamo avuto conferma diretta da fonte diplomatica.

Nessun pagamento è stato richiesto in cambio del rilascio delle tecnologie.

La Fondazione Keshe, il cui titolare e custode è l’ingegnere di origine iraniana Mehran T. Keshe – il sito è raggiungibile a questo link, ha pubblicato sul suo forum la notizia con ampia evidenza.

continua su http://goo.gl/fTzjA

Cannoli di verza


Ingredienti:

8 foglie grandi di verza
200 g di manioca
sale, pepe nero qb
3 pomodori essicati morbidi
1 pugno di pistacchi di bronte al naturale
1 cucchiaio di olive taggiasche denocciolate
prezzemolo qb
lievito alimentare in scaglie qb
semi di sesamo nero qb
scorza di limone bio qb

continua su http://goo.gl/I8MB6

Su RAI2: Monti è un traditore dell’Italia

Qualche tabù deve essere crollato, qualche veto rimosso se con una crudezza mai vista prima in una trasmissione tipicamente mainstream, sulla rete nazionale italiana RAI2 lo scrittore russo Daniel Estulin, autore di un successo mondiale da 6 milioni di copie come il libro sul Bilderberg Club, invitato ad intervenire in diretta, denuncia senza mezzi termini il premier in carica, definendolo “un traditore della nazione italiana, che sa benissimo quello che sta facendo, che sta mandando apposta in rovina il suo paese e per questo deve essere mandato in prigione”.

continua su http://goo.gl/lcvlC

Pizza saracena


Ingredienti per la base:
60-65 g circa di farina integrale
25 g di farina tipo 0 “forza”
75 g di farina di grano saraceno
45 g di pasta madre rinfrescata
80-90 ml di acqua
1/4 di bicchiere di olio evo
sale alle erbe qb

continua su http://goo.gl/qpBr3

lunedì 29 ottobre 2012

Oggi si vota la legge bavaglio per i blog, anche Wikipedia protesta

Oggi il Senato dovrebbe esprimere il suo giudizio definitivo sulla cosiddetta legge bavaglio, una norma realizzata sull’onda emotiva del caso Sallusti (il direttore del quotidiano Il Giornale condannato a 14 mesi di reclusione per motivi di diffamazioni a mezzo stampa) che da una parte dovrebbe depennare il carcere per i giornalisti ma dall’altra, andando contro ogni regola di buonsenso, potrebbe obbligare i blogger a rettificare quanto scritto sui propri siti in caso di richieste avanzate da eventuali “parti lese”, pena una multa fino a 25.000 euro.


Ad introdurre l’assurda norma, che in pratica assimila qualsiasi blog indipendente a testate cartacee con milioni di entrate pubblicitarie e sovvenzioni statali, è stato un emendamento presentato il 26 ottobre dal Senatore Mugnai del Pdl ed approvato nella stessa giornata dall’assemblea di Palazzo Madama. Il suo testo recita chiaramente che tutti i “prodotti editoriali diffusi per via telematica, con periodicità regolare e contraddistinti da una testata” hanno l’obbligo di rettifica di cui sopra.

Tanto è bastato affinché la Rete italiana piombasse nuovamente nell’angoscia di una legge ammazza-blog e crescesse l’indignazione dei blogger, sempre più convinti di trovarsi nel Paese sbagliato indipendentemente da chi sieda nella stanza dei bottoni. Anche Wikipedia si è mossa contro l’assurdità delle nuove norme ed in tutte le pagine della sua versione italiana ha pubblicato il seguente messaggio:

Gentile lettore, gentile lettrice,
ancora una volta l’indipendenza di Wikipedia è sotto minaccia.
In queste ore il Senato italiano sta discutendo un disegno di legge in materia di diffamazione (DDL n. 3491) che, se approvato, potrebbe imporre a ogni sito web (ivi compresa Wikipedia) la rettifica o la cancellazione dei propri contenuti dietro semplice richiesta di chi li ritenesse lesivi della propria immagine o anche della propria privacy, e prevede la condanna penale e sanzioni pecuniarie fino a 100 000 euro in caso di mancata rimozione. Simili iniziative non sono nuove, ma stavolta la loro approvazione sembra imminente.
Wikipedia riconosce il diritto alla tutela della reputazione di ognuno e i volontari che vi contribuiscono gratuitamente già si adoperano quotidianamente per garantirla. L’approvazione di questa norma, tuttavia, obbligherebbe ad alterare i contenuti indipendentemente dalla loro veridicità. Un simile obbligo snaturerebbe i principi fondamentali di Wikipedia, costituirebbe una limitazione inaccettabile alla sua autonomia e una pesante minaccia all’attività dei suoi 15 milioni di volontari sparsi in tutto il mondo, che sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per “non avere problemi”.
Wikipedia è la più grande opera collettiva della storia del genere umano: in 12 anni è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. L’edizione in lingua italiana ha quasi un milione di voci, che ricevono 16 milioni di visite ogni giorno, ma questa norma potrebbe oscurarle per sempre.
L’Enciclopedia è patrimonio di tutti. Non lasciamo che scompaia.

A rendere il tutto ancora più grave (e per certi versi grottesco) è una recente sentenza dei Giudici della Corte di Cassazione secondo la quale un blog, per esistere, non deve essere registrato obbligatoriamente al Tribunale della Stampa. Insomma, un blog non è un giornale tradizionale, ma a quanto pare ai promotori della legge bavaglio questo concetto, che a noi pare così elementare, non riesce proprio ad entrare testa. Chissà perché, forse perché noi, cittadini, abbiamo a cuore la libertà di espressione e qualcun altro no? Misteri tutti italiani.

La votazione continuerà la mattina del 30 ottobre su http://webtv.senato.it/291121/wtvcopertina.htm
Aggiornamenti http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Ddl_diffamazione_2012_...

domenica 28 ottobre 2012

Asparago-farifrittatine


Ingredienti
:
100 g di farina di ceci
200 g di asparagi congelati
3-4 di bicchieri di acqua
1 cipolla
5 mandorle
olio evo
sale

continua su http://goo.gl/rVTtG

Vivere in una Casa Naturale

Guida pratica alla casa ecologica: come riciclare e riutilizzare, pulire in modo naturale e coltivare in maniera biologica in vaso, giardino e orto.

Desideri imparare a preparare marmellate confetture e salse sane e appetitose?
Vuoi sapere come produrre compost dai tuoi rifiuti e conoscere tutti i trucchi per coltivare biologicamente frutta, ortaggi, erbe e spe-zie nel tuo orto, nel giardino o in vaso?  Ti piacerebbe ricevere preziosi suggerimenti per pulire la tua casa con prodotti naturali e per creare cosmetici e rimedi erboristici con le tue mani?

continua su http://goo.gl/sj0va

Gnocchi quasi d’autunno


Ingredienti:
zucca
acqua
farina (io ho usato quella di farro mescolata con quella di grano duro)
sale

continua su http://goo.gl/tUzri

Dalai Lama Come Vivere Felici in un Mondo Imperfetto

Dalai Lama – Come Vivere Felici in un Mondo Imperfetto

In tempi difficili come quelli attuali, le parole del Dalai Lama rappresentano un potente stimolo per affrontare la nostra esistenza con consapevolezza e profondità, e allo stesso tempo imparare ad apprezzare la bellezza della nostra vita.

Suddivisa in 25 capitoli, l’antologia realizzata con estrema cura da Alan Jacobs raccoglie gli scritti più significativi di quello che è ritenuto uno dei maggiori maestri spirituali viventi, il cui sorriso e insegnamento hanno marcato profondamente gli ultimi cinquant’anni.

continua su http://goo.gl/sr6uS

sabato 27 ottobre 2012

Ora solare 2012: come cambiare le lancette dell’orologio dall’ora legale

Ora solare e ora legale 2012: come cambiare l'ora nell'orologioCAMBIO ORA SOLARE/ORA LEGALE 2012 – Come ogni anno ci apprestiamo a cambiare le lancette all’orologio per l’ora legale (iniziata tra la notte di sabato 24 e domenica 25 marzo) all’ora solare, quando cioè, nella notte di oggi tra sabato 27 ottobre e domenica 28 ottobre 2012, tutti dovranno adeguarsi al nuovo orario.

Molti nostri lettori ci chiedono come cambiare l’ora nell’orologio per il passaggio all’ora solare. Niente di più facile: domenica 28 ottobre, l’ora dei nostri orologi dovrà essere cambiata muovendo le lancette dell’orologio dalle ore 3:00 AM alle ore 2:00 AM, praticamente un’ora indietro.

continua su http://goo.gl/GiCIn

venerdì 26 ottobre 2012

buddha-wallpapers-photos-pictures-lotus.jpg (1180×882)

Menu vegetariano per una cena di Halloween a tutta zucca!

men_halloween

Vi abbiamo già dato questa settimana un suggerimento per preparare qualcosa di veloce e adatto al vostro party di Halloween con il plumcake salato di polpa di zucca al gorgonzola,  ma se avete in mente una bella cenetta, ecco a voi un menu vegetariano dall'aperitvo al dolce per soddisfare e ovviamente stupire i vostri amici.

Aperitivo: BloodyMary

Per iniziare un dolcissimo e “sanguinoso” Bloody Mary: succo di pomodoro condito con tabasco, limone, sale, pepe e vodka da accompagnare, se volete, con la torta di zucca della mamma con i funghi porcini, tagliata a cubetti.

Vellutata di zucca dolce con crostini al curry

vellutata

..per aprire in modo molto soft i vostri festeggiamenti

Ingredienti ( per 4 persone)
  • 1 zucca dolce (1kg)
  • 1 cipolla
  • 3 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di miso d’orzo
  • 4 gambi di prezzemolo
  • 4 fette di pane integrale raffermo
  • 3 cucchiai di olio extravergine
  • 2 cucchiai di curry
  • 1 cucchiaio di sale  

Preparazione

Sbucciate e tagliate la zucca a cubetti. Lavate e asciugate il prezzemolo. Tagliate la cipolla a dadini. Portate ad ebollizione tre dita d’acqua. Versatevi la cipolla e scottatela con il sale per 5 minuti.

Aggiungete a questo punto la zucca e l’alloro. Ricoprite d’acqua il tutto. Portate di nuovo ad ebollizione e cuocete con il coperchio per circa 20 minuti.

Togliete le foglie dall’alloro e prendete mezzo bicchiere di brodo mettendolo da parte. Ora potete passare il tutto con il mixer o con un frullatore a immersione. Rimettete sul fuoco la crema ottenuta e aggiungete il miso sciolto nel mezzo bicchiere di brodo. Fate cuocere per 2 minuti.

Accendete il forno a 180°, tagliate il pane a dadini e mescolatelo con l’olio, il curry e un pizzico di sale. Tostatelo in forno per 10 minuti. Nel frattempo tritate finemente il prezzemolo.

Servite la vellutata con il prezzemolo tritato e i crostini.  


Primo piatto: Bucatini cremosi di zucca, porri e gorgonzola

bucatini Ad una cena che si rispetti, a maggior ragione quella di Halloween, non può mancare un bel piatto di pasta  


Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 350 grammi di bucatini
  • 250 grammi di porri
  • 450 grammi di zucca
  • 60 grammi di burro
  • 30 grammi di gorgonzola
  • 20 grammi di Grana Padano grattugiato
  • 1 dl di panna fresca
  • 2 dl di latte fresco intero
  • 1 rametto di maggiorana
  • Olio extra vergine d’oliva
  • sale, pepe nero macinato


Preparazione

Tagliate la polpa della zucca a dadini, cuoceteli a vapore per 15 minuti e schiacciatene ¾ con una forchetta. In un tegame fate fondere 30 grammi di burro, unite poi la polpa di zucca schiacciata, il latte e la panna, salate, pepate e cuocete per 7-8- minuti circa, fino ad ottenere una crema abbastanza densa. Dopo aver pulito i porri, privateli della parte verde, della radice e delle foglie esterne più dure, tagliateli a rondelle e mettetele in un tegame con il resto del burro la maggiorana, sale e pepe. Fate cuocere il tutto a fuoco medio per circa 10 minuti, unendo, se necessario, un po’ d’acqua per impedire che il fondo di cottura si asciughi, e aggiungendo i dadini di polpa di zucca rimasti negli ultimi 2 minuti di cottura. Successivamente a fuoco già spento, unite il gorgonzola e mantecate. Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata , scolatela al dente e versatela nella crema di zucca. Condite quindi bene la pasta in modo da amalgamare anche i sapori. Cospargete con il parmigiano grattugiato, guarnite con un filo d’olio extra vergine crudo e servite subito in tavola.  

continua su http://goo.gl/87X5d

giovedì 25 ottobre 2012

Polenta funghi patate


Ingredienti per la polenta:
250 g di farina di gialla
1 l di acqua
sale qb
1 C di olio evo

Ingredienti per le patate:
3 patate lesse
1 scalogno
5 C di maionese vegan

continua su http://goo.gl/VI1Zj

La Coscienza Collettiva e le “fughe in avanti”

Di Davide Ragozzini

Qualcuno sostiene che movimenti “teorici intellettuali” che spingono scrittori, giornalisti e ricercatori a intravedere, scrivere e pubblicare circa un possibile schema sociale  alternativo, sia, se non controproducente, inutile e uno spreco di energie, in quanto il cambiamento deve avvenire in modo tangibile e “fisicamente”.

Ma noi “teorici intellettuali ” siamo pionieri filosofici di un nuovo mondo; tutti i cambiamenti di tutte le epoche sono passati attraverso pensatori che prima hanno pensato il nuovo mondo e poi hanno stimolato le masse a concretizzarlo.

Mi sento di aggiungere che non è necessario che il pensatore sia anche colui che materialmente mette in atto il cambiamento anche perché appunto, i pensatori sono in numero insufficiente e i cambiamenti devono avvenire prima nelle coscienze e poi quindi si manifesteranno nella realtà.

Io bramo dal desiderio di sollevare questioni ovvie ma lungi dall’essere comprese dalle masse, almeno non ancora. A questo proposito chiedo: cos’è la coscienza collettiva?

continua su http://goo.gl/C86Hq

Patataccole al cartoccio


Ingredienti:
2 patate medie
1 finocchio
2 cipollotti freschi
taccole
200 g di polpa di pomodoro
aglio
cipolla
olio evo
peperoncino (facoltativo)
sale qb
pinoli
capperi

continua su http://goo.gl/d7fZT

Helga Schneider presenta il figlio, Renzo Samaritani e il suo nuovo Romanzo "Stefania, l'Incontro di molti Fiumi" in diretta su Ciao Radio

Ciaoradiologo

Venerdì 23 Novembre 2012

dalle 18 alle 19
Ciao Radio
Ascolta in tutto il mondo da

---

La data del 23 Novembre NON è certa, verrà confermata eventualmente dopo il 16 Novembre su

Schiacciatine croccanti


Ingredienti:

320 ml di acqua
3 cucchiai di olio evo
1/2 cucchiaino di sale
230 g di farina di farro bio (non è integrale, però la preferisco alla 00)
320 g di patate
rosmarino

continua su http://goo.gl/yaTP3

Presentazione IN DIRETTA SU YOUTUBE “Stefania, l’Incontro di molti Fiumi" di Renzo Samaritani

Reading-a-book-001

“Stefania, l’Incontro di molti Fiumi”, Renzo Samaritani – Jagannath Edition
ISBN 978-1-291-14525-0
 
Presentazione:
8 dicembre ore 20:30
 
---
 
Aperitivo (Bologna) ulteriormente semplificato (vedi https://plus.google.com/u/0/events/c1tep1k1l5cv75kj2m0lgrhaiis/114384894073424583581) e si fa al bar... ci vediamo in via Indipendenza davanti all'Arena del Sole all'ora dell'aperitivo, appunto e andiamo da qualche parte nelle vicinanze a bere una cosa... quella sera durante l'aperitivo ci sarò anche Massimo, ovviamente, che come sempre come sapete fa da Tesoriere dell'Associazione e chi vuole una copia cartacea del mio nuovo libro può pagarla a lui... dopodiché ordiniamo le copie e ve le facciamo avere appena disponibili (la versione digitale sarà invece disponibile già da quel giorno, 8 dicembre), solo dieci giorni lavorativi o poco più (magari le lasciamo a Massimo e andate da lui in negozio a ritirarle).
Attendiamo Vostre conferme via mail entro metà novembre.
CoscienzaSpirituale.tk
lo Staff

mercoledì 24 ottobre 2012

Allarme per il numero 0141-455414? No, è una bufala.

Con le solite variazioni tipiche degli appelli che circolano via Internet, il senso dell'appello è quello mostrato nell'esempio qui sotto.

ATTENZIONE!!!!!!!!!

SE RICEVETE UN MESSAGGIO SUL VS. CELL CHE VI PREGA DI RICHIAMARE IL NUMERO 0141-455414 OPPURE VI CHIAMANO CON VISUALIZZAZIONE DI QUESTO NUMERO NON RISPONDETE E NON RICHIAMATE PER NESSUN MOTIVO.

SE RISPONDETE ALLA SOLA RISPOSTA VI VENGONO ADDEBITATI 50 EURO piu 2,5 euro per secondo di conversazione che non sentirete perche il telefono sara muto ma continueranno a spendere i Vs. soldi. Se avete una ricaricabile la prosciugano interamente alla risposta.

Se vi chiamano spacciandosi per il Vs provider omnitel tim o wind e vi chiedono di inserire un codice per utilizzare ad esempio i programmi java oppure per ottimizzare le funzioni del Vs cellulare non fate nulla e RIAGGANCIATE IMMEDIATAMENTE VI STANNO CLONANDO LA SIM

informate il maggior numero di persone possibile

Perché è una bufala


Molto semplice: perché chiamando quel numero, come qualsiasi altro numero della rete telefonica fissa nazionale, non viene addebitato nulla di quanto indicato nell'appello. Cosa più importante, il numero risulta inesistente. Inoltre la storia dell'inserire un codice per clonare la SIM fa parte di un'altra celebre bufala, quella del codice "#09" o "#90" (come raccontato sul sito di F-secure.com), che si è evidentemente incrociata con questa.

Del numero 0141-455414 parla per esempio Gsmbox.com:

L'Unione consumatori mette in guardia anche da alcuni scherzi che girano su Internet. Una delle ultime trovate riguarda un'e-mail, nella quale si scrive di non rispondere agli SMS che invitano a chiamare il numero 0141-455414 per usufruire di un controllo gratuito dell'allacciamento, anzi avverte di non chiamare assolutamente quel numero perché sarebbe intestato a truffatori che hanno la possibilità di leggere il codice del telefonino e clonarlo. Il burlone invita poi caldamente tutti a mandare SMS ai conoscenti per scongiurarli di non rispondere e di non chiamare il 0141-455414.

Il numero, con il prefisso di Asti, è però inesistente e - come avverte l'Unione - se anche fosse attivo, non potrebbe tecnicamente leggere il codice del cellulare. E tuttavia, sorge un interrogativo: c'è qualcuno interessato a far inviare più SMS possibili?


Anche Cellularmania riporta la stessa notizia, che è di fonte Reuters ed è datata 29 ottobre 2001. Probabilmente, però, non si tratta di una burla inventata da qualche buontempone, ma della mutazione di un'altra bufala di origine straniera.


Origini


È infatti assai probabile che l'appello si riferisse originariamente al medesimo numero telefonico, ma di un altro paese. Ho trovato infatti un allarme riguardante lo stesso numero (prefisso compreso), pubblicato nel luglio del 2001 in un forum tedesco, che ne parla come se si trattasse di un numero situato in Germania:

Wichtig! Warnung vor der Rufnummer 0141/455414 durch die Deutsche Telekom
-Liebe Kolleginnen und Kollegen,

bitte unbedingt beachten!

Zur Information an alle Inhaber von Mobiltelefonen Wenn Sie eine Nachricht auf Ihrem Handy erhalten, dass Sie unter der Nummer 0141/455414 zurückrufen sollen, antworten Sie auf keinen Fall darauf. Ihre Rechnung würde sonst ins Unermessliche steigen. Diese Information wurde von der "Zentrale zur Unterdrückung von betrügerische Machenschaften" herausgegeben.

Seit einiger Zeit haben Betrüger eine Möglichkeit gefunden, mit der sie Ihr Mobiltelefon auf betrügerische Weise nutzen können: Sie rufen auf Ihrem Handy an und geben sich als Ihr Provider aus. Sie fordern Sie dann auf, eine Geheimnummer entweder die 09 oder die 90 einzugeben, mit der Erklärung dass dies dazu dient, die richtige Funktionsweise zu überprüfen.

Auf keinen Fall diese Geheimnummer eingeben und sofort auflegen! Mit dieser Geheimzahl verfügen die Betrüger ansonsten über eine Möglichkeit, die Nummer Ihrer SIM-Karte zu lesen, mit der dann eine neue Karte erstellt werden kann.

Dieser Betrug findet im großen Maßstab statt. Es ist daher erforderlich, diese Information sehr schnell weiter zu verschicken und sie an möglichst viele Personen zu verbreiten.

Bitte an alle Handy Besitzer weiterleiten!!!


Ecco la traduzione, gentilmente fornita da Emilia Corsanego (citata col suo permesso) e rossemarlboro:

Importante! La Deutsche Telekom mette in guardia sul numero 0141/455414

Cari colleghi e colleghe,

Importante!

Informazione a tutti i proprietari di telefoni cellulari

Se ricevete un messaggio sul vostro cellulare che vi invita a chiamare il numero 0141/455414, non rispondete in alcun caso, altrimenti riceverete una bolletta astronomica. Questa informazione è stata diffusa dalla "Centrale per la repressione delle frodi".

Da qualche tempo, i truffatori hanno scoperto un modo di usare il vostro telefono cellulare a scopo di truffa: chiamano il numero del vostro cellulare spacciandosi per il vostro provider. Vi invitano a digitare un codice, 09 o 90, dicendo che serve a verificarne il corretto funzionamento.

Non digitate in alcun caso questo codice e riattaccate immediatamente! Altrimenti i truffatori avranno la possibilità di leggere il codice della vostra scheda SIM e di clonarla.

Questa truffa si sta diffondendo a macchia d'olio ed è quindi necessario inoltrare molto rapidamente questa informazione al maggior numero di persone possibile.

Speditela a tutti i possessori di un cellulare!!!

Cordiali saluti


Emilia, fra l'altro, nota che non c'è "nessun riscontro su Google sull'esistenza di questa fantomatica Centrale tranne che in un messaggio uguale all'indirizzo http://www.noldenedv.de/news/detail_news.php?nid=54".

Il sito antivirus F-secure classifica come burla (hoax) un appello analogo, riguardante lo stesso numero della rete telefonica tedesca, facendolo risalire a maggio 2000 e localizzandolo appunto in Germania. Ecco la spiegazione di F-secure in inglese (o in qualcosa che gli assomiglia):

A fake Deutsche Telekom warning message appeared in Germany in the enf of May, 2000. Here's the English translation by Hagen Bender:

Dear collueges,

the following Message of the Deutsche Telekom AG shall be forwarded to as many owners of mobile phones as possible:

If you receive a message on your mobile to call the number 0141/455414,
don't reply to it in any case. Otherwise your invoice could become hight as a montain.

This information was puplished by the "Office Central de Repression du Banditisme". Some time ago, peculators found a posibility to use your mobile in a surreptitious way. They call your mobile and pretend to be your provider. They ask you to enter a PIN-number (the 09 or 90) with the explanation, that this is needed to proove the functionallity. Do not enter this Codenumber and hang up at once! Otherwise the peculators have the possibility to read the number of your SIM-card, with which they will produce new cards.

This cheat is going on on a high level. Therefore it is necessairy to forward this information very fast and to post it to as many people as possible.


A quanto mi risulta, questo prefisso 0141 non esiste in Germania: perlomeno non è un prefisso di località, stando a T-Info.de.

Una collega cacciatrice di bufale, Paléonora, segnala la versione francese di questa bufala che risale al 2000 e fa parte della "hoaxliste" di Hoaxbuster.com: in Francia questo tipo di numero esiste, dato che "01" è il prefisso della regione di Parigi. Paléonora riferisce che Hoaxbuster aveva svolto un'indagine, e che il numero esisteva davvero ed era "quello di una società di comunicazione che è stata proprio sommersa dalle chiamate... La società aveva presentato denuncia 'contro X' (cioè contro l'autore sconosciuto della bufala) e pensava che si trattasse di una vendetta.". Questa sembra essere l'origine più probabile dell'appello.

L'appello è tuttavia circolato anche in molti altri paesi, citando sempre lo stesso numero: "webmaster" mi scrive che se ne è parlato anche in Spagna, Portogallo e Brasile e Polonia.

È comunque al di là di ogni dubbio una bufala, e pertanto non va assolutamente diffusa.


Chi ha abboccato


Questa bufala ha mietuto non poche vittime di spicco (nel senso di "gente che si presumerebbe faccia un po' più attenzione della media prima di aprir bocca").


RTL 102.5 (2003)


Una lettrice (Sonia) mi dice che il 7/11/2003 "al radiogiornale di RTL 102.5 delle 12.00 hanno annunciato il pericolo dell'ormai famoso numero 0141-455414 fra le prime notizie! Non mi sembra abbiano ancora smentito".


PC Facile (2003)


A novembre 2003 ci è cascata anche la redazione di PC Facile, che ha però successivamente pubblicato una smentita.


Il Questore della Camera Ballaman (2003)


Il caso più clamoroso è quello segnalato da tanti lettori (i più solerti sono stati stefano.cam**s e alberto na**le): nel 2003 il Questore della Camera Edouard Ballaman ha chiesto al ministro delle Comunicazioni Gasparri di "intervenire con provvedimenti ad hoc per tutelare i consumatori" per questo addebito da 50 euro. Ecco le notizie ANSA:

Cellulari: tariffe, rischio rapine

Ballaman (lega) chiede intervento ministro Gasparri

(ANSA) - ROMA, 7 NOV - Addebito immediato di 50 euro solo rispondendo a una telefonata, clonazione della carta sim, scatti da 2,5 euro per ogni secondo di conversazione. Sono i pericoli a cui ogni possessore di cellulare rischia di andare incontro a causa della nuove 'rapine telefoniche' perpetrate ai danni dei telefonini.

La denuncia arriva da Edouard Ballaman (Lega), Questore della Camera, che ha chiesto al ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri di intervenire con provvedimenti ad hoc per tutelare i consumatori.


TLC: RISCHIO RAPINE TELEFONICHE, A RISPOSTA ADDEBITO 50 EURO
2003-11-07 05:15 (New York)

R ECO BLG XQKS

TLC: RISCHIO RAPINE TELEFONICHE, A RISPOSTA ADDEBITO 50 EURO

(ANSA) - ROMA, 7 NOV - Addebito immediato di 50 euro solo rispondendo a una telefonata, clonazione della carta sim, scatti da 2,5 euro per ogni secondo di conversazione. Sono i pericoli a cui ogni possessore di cellulare rischia di andare incontro a causa della nuove ''rapine telefoniche'' perpetrate ai danni dei telefonini. La denuncia arriva da Edouard Ballaman, parlamentare della Lega e Questore della Camera, che ha chiesto al ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri di intervenire con provvedimenti ad hoc per tutelare i consumatori.

Le truffe vengono attuate con diverse modalita': al cellulare, spiega Ballaman, puo' arrivare un sms con un invito a chiamare il numero 0141-455414 o direttamente una chiamata dallo stesso numero. Sia in caso di chiamata che di risposta ''vengono addebitati 50 euro alla risposta e 2,5 euro per ogni secondo di conversazione''. Ma altre ''rapine'' avvengono anche attraverso telefonate di persone che, spacciandosi per provider Tim, Omnitel o Wind, invitano a inserire un codice nel cellulare per ottimizzarne le funzioni. ''In caso di esecuzione di tale procedura - denuncia ancora il deputato - il risultato e' la clonazione della carta Sim''.

Ballaman chiede quindi a Gasparri di prendere provvedimenti ''per individuare e far cessare queste truffe'' e di attuare, ''vista anche la giovane eta' di molti utenti di telefoni cellulari, opportune campagne informative per poter prevenire in futuro nuovi casi simili''. (ANSA).


In altre parole, purtroppo Ballaman ha riportato pari pari il testo della bufala che circola in Rete, senza alcun controllo preliminare prima di presentarla all'attenzione del ministro. Una rapida verifica avrebbe permesso di evitare di disturbare un sacco di gente che ha (o dovrebbe avere) altre cose forse più importanti a cui badare.


L'Associazione Poliziotti Italiani (2007)


Miriam mi segnala che intorno a luglio 2006 l'Associazione Poliziotti Italiani ha pubblicato l'allarme. A ottobre 2007 l'allarme è stato integrato con una breve smentita che linka la mia indagine antibufala.


Rai Radiodue con Grazie per averci scelto (2007)


Daniela mi segnala questo episodio:

...mia sorella Monica mi ha chiamata qualche ora fa dicendomi che su Radio2, al programma Grazie per averci scelto (va in onda alle 10.00), stamattina hanno parlato di una truffa telefonica: si viene chiamati da un numero, che mia sorella ha identificato con il +39041 e qualcos'altro (stava guidando quando sentiva la radio, sicché non ha potuto prendere nota), e la sola risposta costa 50 euro, più un tot di euro per ogni secondo che si sta in linea. La prova che fosse tutto vero? Mia sorella medesima è stata chiamata da un misterioso +39041 per ben due volte questo pomeriggio, ma, naturalmente, se ne è guardata dal rispondere. E, bada bene, non è veneta!

Il settimanale Oggi (2007)


In un messaggio datato 15/11/2007, Daniele mi ha avvisato che "ci è cascato anche il settimanale Oggi a pag. 153. credo sia il numero di questa settimana...". Al momento non ho modo di avere un riscontro e ho chiesto (giusto per scrupolo) una scansione della notizia per verificare il modo in cui Oggi l'avrebbe presentata.


Varianti


Come spesso accade, anche questo appello ha subito varie mutazioni man mano che passava di mano.


Prima variante: www.finanza.it


A gennaio 2004 l'appello si è arricchito di una "firma", quella di www.finanza.it, in calce al messaggio. Il sito Finanza.it non c'entra nulla con la Guardia di Finanza, come si potrebbe pensare, ma è un sito dedicato alle informazioni finanziarie. In ogni caso, Finanza.it non conferma né convalida in alcun modo l'appello e non è chiaro come il suo nome sia finito nel messaggio. Può darsi che l'abbia aggiunto qualche buontempone per conferire maggiore credibilità alla bufala.

Un lettore (angelo frasca****) ha contattato Finanza.it in proposito e ne ha ricevuto una laconicissima risposta: "non ne sappiamo nulla".


Seconda variante: il fax (autentico) della Polizia Postale


A metà gennaio 2004 l'appello si è arricchito di un allegato, costituto da quella che sembra essere la scansione di un fax inviato dalla Polizia Postale di Torino al Comando della Polizia Municipale di Grugliasco (Torino); lo vedete qui accanto (ho rimosso alcune informazioni su richiesta degli interessati).

Il fax "trascrive quanto pervenuto dall'Ufficio Prevenzione Generale Compartimento Polizia Postale di Roma", ossia il solito allarme riguardante il numero 0141-455414, con una mutazione: ora ogni secondo di conversazione costerebbe ben venti euro anziché 2,5.

Fra l'altro, nelle proprietà del file (che circola come immagine inserita in un documento Word) si trovano spesso i dati di "piero e caterina" e la data del 15 gennaio 2004. In una versione ho trovato un rimando al Gruppo Unicredito.

Stando ai dati disponibili sul Web, il numero di telefono (011/3014611) e l'indirizzo postale (Corso Tazzoli 235, Torino) riportati a fine pagina corrispondono effettivamente a quelli del compartimento di Torino della Polizia delle Comunicazioni, al quale ho inviato il 27/1/2004 un e-mail (poltel.torino chiocciola mininterno.it) chiedendo chiarimenti a proposito del fax.

Il 16 dicembre 2004 ho ricevuto un e-mail dal Compartimento Polizia Postale di Torino che ha confermato che "si tratta di un'informazione non vera", anche se "sia i numeri dei nostri uffici che il nome dell'Ispettore di Polizia risultano veritieri". Su richiesta del Compartimento, ho oscurato firma e timbro nell'immagine del fax riportata qui sopra.

Il fax è stato preso per buono dal Comune di Grugliasco, che lo riporta pari pari nelle sue notizie del 15 gennaio 2004. Ringrazio "costabile" per la segnalazione.

Un lettore (Roberto.bere****) segnala inoltre che a sua moglie è pervenuta (presumo come allegato a un e-mail) "una versione cartacea della bufala, su carta impropriamente intestata POLIZIA DI STATO, Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Piemonte e Valle d'aosta - SEZIONE OPERATIVA. Squadra Controlli e Vigilanza Esterna". La comunicazione, dice il lettore, "sembra essere indirizzata alla Polizia Municipale di Pianezza (TO)". Si direbbe insomma che il passaparola si sia davvero scatenato, oppure che c'è un falsario intraprendente all'opera.


Terza variante: il fax/PDF della Federconsumatori


A metà giugno 2006 l'appello si è trasformato in un allegato, in formato Word o PDF o fax, che sembra essere redatto sulla carta intestata della Federconsumatori di Parma. Il testo è praticamente identico alle versioni precedenti (lo trovate trascritto qui) e circola come se fosse fresco di stampa nonostante contenga un riferimento a Omnitel, operatore cellulare italiano ormai da tempo ribattezzatosi Vodafone.

Il numero dell'associazione indicato nell'appello è autentico, ma non ha risposto ai miei ripetuti tentativi di contattarlo. A ottobre 2007 la Federconsumatori ha pubblicato una laconica smentita: "Circola sia su internet, sia nelle strade, un volantino promosso da qualcuno che si spaccia per la Federconsumatori: E' TOTALMENTE UNA BUFALA!!!" (ringrazio nuer.uto per la segnalazione).

Un lettore, danilo.t, nota che l'indirizzo di e-mail indicato in questo volantino è federconsumatori chiocciola libero.it. Può sembrare sospetto che la Federconsumatori utilizzi una casella di posta sotto Libero.it invece di usarne una sotto il proprio nome di dominio: lo avevo scritto inizialmente, anche perché a novembre 2007 l'avevo contattato (dopo averlo validato con Yellowpipe) senza ottenerne risposta. Indagini successive di un lettore (daki77) indicano che l'indirizzo p usato dalla sezione di Parma della Federconsumatori.


2010/04/23


Sta circolando una nuova versione dell'appello, sotto forma di immagine del foglio della Federconsumatori timbrato apparentemente dalla Procura della Repubblica a Napoli. I dettagli sono in questo supplemento d'indagine.

Focaccia irresistibile


Ingredienti:

100 g di pasta madre
200 g di farina tipo 2
100 g di farina integrale
acqua qb
circa metà Primasoia 2.0
capperi
2 cipolle rosse
olio evo
1 C di aceto di vino rosso
1 c di succo di agave
1 c di olio evo super piccante

continua su http://goo.gl/7Ez5P

Pesce Vegetale - prodotti Bio-Vegan 100% etici, vegan, ecologici, bio-compatibili

Anelli di calamari Vegan   Anelli di calamari Vegan   (frigo)  6.92€  Compra Ora   Vantastic foods   37    Bastoncini di pesce vegan - Fish Style Fingers   Bastoncini di pesce vegan - Fish Style Fingers   (frigo)  5.78€  Compra Ora   the redwood   17    Burgher di pesce Vegan   Burgher di pesce Vegan   (frigo)  2.95€  Compra Ora   Vantastic foods   30    Cotolette di pesce vegan - gourmet fish style steaks   Cotolette di pesce vegan - gourmet fish style steaks   (frigo)  5.78€  Compra Ora   the redwood   20    Fettine di pesce Vegan - Fischsteak   Fettine di pesce Vegan - Fischsteak   (frigo)  6.30€  Compra Ora   Vantastic foods   22    Gamberi Vegan - Riesengarnelen   Gamberi Vegan - Riesengarnelen   (frigo)  7.14€  Compra Ora   Vantastic foods   38    Patè di tonno vegetale - Waves fish Tuna Style   Patè di tonno vegetale - Waves fish Tuna Style   (frigo)  4.28€  Compra Ora   the redwood   15    Polpettine tipo Thai al pesce vegan - Thai Style Fish Cakes   Polpettine tipo Thai al pesce vegan - Thai Style Fish Cakes   (frigo)  6.36€  Compra Ora   the redwood   3    Salmone Vegan - Lachsfilet am stuck   Salmone Vegan - Lachsfilet am stuck   (frigo)  6.30€  Compra Ora   Vantastic foods   24    Tonno Vegan   Tonno Vegan   (frigo)  6.30€  Compra Ora   Vantastic foods   72